WASHINGTON 101 – OKLAHOMA 99
Un canesto di Bradley Beal a 3 decimi dalla fine decide l’incontro. Partita equilibrata fin dall’inizio, quando i padroni di casa provano ad allungare ma le giocate di Kevin Durant e Serge Ibaka tengono i Thunder in linea di galleggiamento. Un paio di giochi da 4 punti (Beal e Webster) e una tripla disperata del 35 dei Thunder portano la situazione sul 99 pari prima della prodezza di Beal. Durant chiude con 29 punti, top scorer della partita, Beal e Webster per Washington raggiungono 22 punti rispettivamente, aiutati dalla doppia doppia di Okafor (12 + 12).

NEW YORK 96 – BOSTON 102
I Boston Celtics senza Rajon Rondo, sospeso per una partita per aver detto qualcosa di troppo nella gara di Atlanta, espugnano il Madison Square Garden grazie ad una prestazione da 23 punti e il canestro decisivo per Paul Pierce. 5 uomini in doppia cifra per Boston, che vede Garnett in doppia doppia e un Green da 16 punti. Per New York 20 punti del solito Carmelo Anthony, aiutato dalla panchina dal solito JR (24) e Stoudamire (13).

CHICAGO 118 – CLEVELAND 92
6 giocatori in doppia cifra, fra cui Marco Belinelli (15 punti alla fine in 25 minuti) aiutano Chicago ad avere la meglio allo United Center contro i Cavs.
Partita subito sul binario di casa, grazie ai canestri di Deng e Boozer. Il rookie Waiters prova a tenere a galla i Cavs senza successo, finirà con 18 punti, miglior marcatore dei suoi.

NEW ORLEANS 95 – SAN ANTONIO 88
La sorpresa della giornata è decisamente la sconfitta degli Spurs sul campo degli Hornets, che non vincevano da 7 gare in casa.
Gordon fa il suo esordio stagionale casalingo e guida 4 giocatori in doppia cifra con 24 punti. Gli altri tre sono Davis (17 +9), Vazquez (14) e Anderson (13).
Per gli Spurs 19 palle perse totali e 33-73 complessivo dal campo. I big three chiudono in doppia cifra ma sono supportati dal solo Leonard (10 punti).
Danny Green chiude con 0 punti e 0-5, Jackson con 6 punti e 2-6 dal campo.

UTAH 104 – DALLAS 94
Gli Utah Jazz fanno valere uno dei fattori campo più decisivi della lega e vincono a spese dei Dallas Mavericks.
Gordan Hayward trascina i suoi alla W grazie a 27 punti 6 rimbalzi. Per Dallas buona prestazione di Dirk Nowiztky che si fa finalmente vedere in questa stagione con 20 punti e 5 rimbalzi. Gara piuttosto equilibrata decisa nel finale da Al Jefferson con alcuni canestri decisivi.

SACRAMENTO 81 – MEMPHIS 113
Memphis ha la meglio sui Kings. Partita senza problemi per Gasol e compagni, che chiudono la pratica già nel 3° quarto grazie ad un parziale di 31 a 10.
Nonostante la giornata storta di Gay (2-10 al tiro), sono 6 i Grizzlies in doppia cifra, guidati da Ellington che chiude con 26 punti.
Per i pardoni di casa si salvano solo i 17 di Salmons, i 12 di Thompson e i 10 di Cousins, decisamente dominato dai lunghi avversari, chiudendo con 3-9 al tiro.

PORTLAND 125 – ORLANDO 118 (OT)
Dopo un tempo supplementare i Portland Trail Blazers riescono ad avere la meglio sui Magic. Il quintetto base dei padroni di casa è tutto in doppia cifra, con ben tre giocatori sopra i 20 punti (27 ALdridge, 20 Hikcson e 24 Matthews), di cui 4 in doppia doppia (Batum e Lillard 10 assist, Aldridge 10 rimbalzi, Hikcson 15 rimbalzi). Gara in eqilibrio anche alla fine del quarto quarto, grazie ad una tripla a 4 secondi dalla fine di Nelson e al successivo errore sulla sirena di Lillard.
In overtime il rookie si scatena e grazie ad alcuni suoi canestri e ad una palla rubata Portland riesce a scappare via e ottenere la W.

Post By Francesco Grazioli (62 Posts)

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.