A Long Pond nell’ enorme triovale di Pocono, Earnhardt Jr bissa il successo dopo quello ottenuto qualche mese fa, quando allora tenne a bada un Keselowski colpito dalle alte temperature del motore.

Domenica invece, il rivale è stato il veterano pilota di Jack Roush, Greg Biffle che rimasto fuori dal ciclo dei pit stop di massa ha azzardato la posizione a sfavore delle gomme nuove. La mossa fallimentare dell’ esperto pilota ha permesso a 14 giri dal termine, il sorpasso definitivo del figlio di Earnhardt Sr che a quel punto ha preso subito margine scappando ai diretti contendenti per la vittoria.

I quattordici giri hanno regalato emozioni a Pocono mettendo in evidenza i sorpassi di Harvick, Logano e Gordon che hanno tenuto vive le speranze per la vittoria finale. Al contrario, Bowyer e Biffle sono stati ingoiati dagli altri giro dopo giro ed hanno chiuso con un modesto piazzamento.

Ad ogni modo le bandiere gialle a otto giri, ma sopratutto a quattro giri dal termine hanno messo a rischio la vittoria dell’ alfiere di Hendrick ritrovatosi con Kevin Harvick negli scarichi per il rush finale. Harvick ha provato in tutte le maniere di sopravanzare il rivale che, dal canto suo è stato abile nel mantenere una freddezza glaciale fino al traguardo.

Con questa gara si è aggiornato la lista dei contendenti per il titolo ammontando a 7 piloti ufficialmente nel Chase 2014.

Oltre ai già citati Keselowski, Earnhardt jr e Gordon si aggiungono Johnson, Logano, Edwards e Harvick. In sostanza abbiamo 4 Chevrolet e 3 Ford nella post season.

 

Post By Davide Sarti (157 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Commenta