Bravi  a sfruttare gli errori degli avversari, i Bears di coach Marc Trestman si sono imposti sui Jets, mantenendosi imbattuti nel loro cammino fuori casa, dove hanno finora conquistato le loro due vittorie stagionali, dopo la sconfitta con i Bills con la quale avevano aperto la stagione.

Inizia bene la serata per Chicago, che trova subito la via per l’endzone grazie a Ryan Mundy, abile ad intercettare un pallone lanciato da Geno Smith, nel secondo gioco di NY della partita, e riportarlo oltre la linea di meta dopo una volata da 47 yards; a pochi minuti di distanza dal TD difensivo, è poi l’attacco dei Bears a colpire, con Martellus Bennett che completa una ricezione da 7 yds che vale il doppio vantaggio ospite.

Uno-due al quale prova a mettere una pezza la franchigia biancoverde sul finire del primo quarto, con un piazzato da 43 yards di Nick Folk, che precede di pochissimo un field goal del collega Robbie Gould, 24 yds, e un altro suo calcio da 28 yards che permette ai Jets di accorciare ulteriormente le distanze prima del TD su ricezione di Jeremy Kerley, a segno con una presa da 19 yds a pochi minuti dall’intervallo.

Dopo la pausa Chicago allunga nuovamente, ancora sull’asse Jay Cutler-Martellus Bennett, che si producono in una riedizione della giocata precedente aggiornando il box score con un touchdown da 13 yards; segnatura che, alla fine, si rivela decisiva per l’esito finale del match, visto che permette ai Bears di tenere a bada il ritorno dei Jets, capaci di rifarsi sotto con altri 2 field goal di Folk, 22 e 42 yds, prima della trasformazione finale di Gould, che fissa il risultato sul 27 a 19 a 3 minuti dal termine della sfida.

Post By Andrea Cresta (349 Posts)

Folgorato sulla via del football dai vecchi Guerin Sportivo negli anni '80, ho riscoperto la NFL nel mio sperduto angolo tra le Langhe piemontesi tramite Telepiù, prima, e SKY, poi; fans dei Minnesota Vikings e della gloriosa Notre Dame ho conosciuto il mondo di Playitusa, con cui ho l'onore di collaborare dal 2004, in un freddo giorno dell'inverno 2003. Da allora non faccio altro che ringraziare Max GIordan...

Website: → FootballNation.it

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.