1) Seattle Seahawks (=): vittoria che lascia ancora Seattle (scongiuri facendo) come i favorita alla vittoria finale. Ottimo attacco ma soprattutto difesa impenetrabile, fanno dei Seahawks la squadra più forte e completa al momento.

2) Denver Broncos (=): sconfitti meritatamente in casa da San Diego. La difesa amplifica tutti i soliti noti difetti e, assieme ad un attacco non all’altezza, la partita è persa malamente. Se vogliono ambire alla vittoria finale, dovranno trovare maggiore e costante concentrazione in ogni gara.

3) San Francisco 49ers (+2): dovevano vincere per non perdere la zona playoffs e così fanno. Bene in attacco e difesa, anche se contro Tampa Bay non era impresa impossibile.

4) Carolina Panthers (+2): inizio di gara di scarso rendimento ma, quando è il momento della svolta, prendono in mano il gioco in attacco, danno maggiore solidità alla forte difesa e si prendono la vittoria. Per migliorare ancora dovranno avere maggiore incisività nelle prossime partite, onde evitare di mettersi nei guai anche quando è evitabile.

5) New England Patriots (-2): amara ed inaspettata sconfitta contro Miami. I Patriots sono mancati in concentrazione e solidità, hanno sottovalutato l’avversario e non sono stati in grado di essere superiori. A questo punto della stagione una sconfitta non ci voleva proprio, soprattutto se maturata da una prestazione non buona.

6) New Orleans Saints (-2): sconfitta che proprio non ci voleva per i Saints. Dovevano vincere una facile gara e invece, non solo perdono, ma soprattutto giocano davvero male. A questo punto della stagione ogni partita è importantissima al livello in cui è New Orleans, e questa prestazione inspiegabile ed inaspettata sconfitta complica un pò le cose per loro.

7) Kansas City Chiefs (=): spesso è stata la difesa a far vincere molte partite ai Chiefs, ma questa volta è stato un attacco stellare (incredibile Jamaal Charles 8 Rec., 195 Yds e 5 TDs totali) a far trionfare Kansas City contro i Raiders. Gran bella e divertente partita.

8) Arizona Cardinals (+2): vincono in OT  una gara che avevano dominato, ma che non hanno avuto la capacità di chiudere facendosi rimontare alla grande dai Titans. Fortuna per loro che Tennessee non è stata a sua volta in grado di andare fino in fondo, lasciando il successo finale ad Arizona. Per i Cardinals pochissime possibilità di accedere ai playoffs, pochissime ma non nulle, per ora…

9) Cincinnati Bengals (-1): soprattutto in difesa non giocano come sempre e, nonostante tentino nel secondo tempo di riparare ai danni del primo, vengono sconfitti dagli Steelers. Prestazione opaca per tutta la squadra in ogni settore.

10) Indianapolis Colts (+1): vincono senza fatica contro gli scarsi Texans. Bene in attacco e benissimo in difesa, anche se questa partita era praticamente senza avversari… Comunque bella ed importante vittoria.

11) Philadelphia Eagles (-2): la corsa degli Eagles, che stavano vivendo un periodo di forma straordinaria, si ferma contro i Vikings. Forse hanno sottovalutato gli avversari, ma comunque, la prestazione in attacco non è stata quella di sempre e, con una difesa che ha permesso tutto o quasi, la sconfitta è meritata.

12) Baltimore Ravens (+1): Baltimore non si ferma più. Vittoria importantissima che tiene aperto il discorso playoffs. Difesa solida e attacco non troppo in forma ma, a suon di field goals, la vittoria arriva. Bravi.

13) Chicago Bears (+1): per recuperare un po’ del miglior periodo di forma d’inizio stagione, i Bears hanno vinto una combattuta partita contro Cleveland. Vittoria meritata e desiderata, ottenuta grazie ad una discreta prestazione generale e maggiore solidità e concentrazione rispetto agli avversari.

14) Miami Dolphins (+3): risultato tanto inaspettato ed incredibile quanto meritato. Battuti i Patriots con una buona partita giocata alla pari e vinta grazie alla maggiore concentrazione, oltre ad un buon livello di attacco e difesa. Essere sottovalutati da avversari più forti sulla carta, a volte, ha i sui vantaggi e questa  partita ne è la prova.

15) San Diego Chargers (+1): grande partita per i Chargers che riescono nell’impresa di vincere a Denver. Solidi e in gran forma (soprattutto in attacco) vincono meritatamente, lasciandosi un minuscolo spiraglio di speranza per agganciare i playoffs. Difesa molto attenta.

16) Green Bay Packers (+3): bellissima partita. I Packers iniziano male, si fanno mettere sotto dai Cowboys e sembrano compromettere quasi definitivamente la loro stagione. Nel secondo tempo, però, si ricordano che devono vincere, mettono in campo tanta grinta, tantissima concentrazione e la partita svolta. L’attacco torna davvero forte e la difesa gioca alla grande così, dopo la rimonta, non mollano neppure un centimetro e la vittoria è meritatissima. Bravi.

17) Detroit Lions (-5): partita persa contro i Ravens e possibilità di playoffs quasi nulle. I Lions sono appannati fisicamente e mentalmente proprio nel momento cruciale della stagione. Al limite della sufficienza l’attacco (in grande difficoltà), meglio la difesa.

18) Dallas Cowboys (-3): in quella che forse è la gara più bella della settimana, i Cowboys iniziano alla grande ma, nel secondo tempo (quando pensavano di aver chiuso la partita), smettono di giocare. Vengono rimontati e, nel momento di dover svoltare, è il solito Tony Romo che messo sotto pressione, non regge lo stress e con due intercetti, consegna la sconfitta alla propria squadra. Ennesimo grave flop del QB di Dallas che mette in luce tutta la sua paura ed inefficacia ogni volta che le sorti della squadra dipendono da lui. Un grande QB si vede quando il suo team ne ha bisogno e Romo (quasi sempre) invece, scompare…

19) Pittsburgh Steelers (-1): grazie ad un buon attacco vincono la partita contro i forti Bengals. Partono alla grande e riescono ad amministrare il risultato fino alla fine reggendo bene in difesa i tentativi i rimonta degli avversari. Vittoria meritata.

20) St.Louis Rams (+2): incredibilmente vincono contro i Saints, più per demeriti degli avversari che per meriti loro. Vittoria che pur sempre vittoria comunque è, buon per loro.

21) New York Jets (-1): gara altalenante, squadra altalenante, stagione altalenante, QB (Geno Smith, 167 Yds, 1 TD) altalenante. Questa è la sintesi dei Jets di quest’anno. Con questa squadra si potrà fare ben poco, se non essere altalenanti…costantemente…

22) New York Giants (-1): sconfitti nettamente dalla squadra migliore del campionato, i Seahawks. Insufficiente la difesa, inguardabile l’attacco (ben zero punti!). A questo punto la stagione si può ormai definire fallimentare.

23) Tennessee Titans (=): iniziano la partita davvero male, ma nell’ultimo quarto creano una grande rimonta non sufficiente però a vincere la partita, poiché sconfitti dai Cardinals in OT. Alla fine se la sono giocata alla pari, ma la solidità, soprattutto in difesa, è il punto peggiore dei Titans (oltre all’intercetto decisivo), ed ha fatto la differenza.

24) Buffalo Bills (+1): vittoria meritata contro i Jaguars. Si riscattano delle ultime brutte prestazioni con una gara giocata in modo concentrato ed ordinato per tutta la durata del match. Discreto attacco e difesa sufficiente.

25) Minnesota Vikings (+3): a forza di buone prestazioni, non sempre seguite da risultati positivi, i Vikings sono riusciti nella grande prova di battere i lanciatissimi Eagles. Difesa non esaltante ma efficace e buon attacco, per una bella e meritata vittoria.

26) Tampa Bay Buccaneers (-2): attraversavano un buon periodo di forma ma vincere contro i 49ers, sarebbe stato davvero troppo. Sconfitta giusta.

27) Oakland Raiders (-1): travolti dai Chiefs, riescono a trovare un discreto attacco, ma la difesa permette agli avversari di esaltarsi. Oakland per un motivo o per un altro sembra non essere (quasi) mai all’altezza degli avversari.

28) Cleveland Browns (-1): sconfitti dai più motivati Bears, i Browns si confermano squadra di scarso livello nonostante abbiano giocato una partita combattuta ma, quando è il momento di fare la differenza, Cleveland non ci riesce praticamente mai.

29) Atlanta Falcons (+1): non hanno miglior gioco, ma hanno più volontà degli avversari di non imbattersi nell’ennesima deludente sconfitta. Vincono la partita contro i Redskins per tenacia e concentrazione, aggiudicandosi un successo che serve solo per lo spirito.

30) Jacksonville Jaguars (-1): pensavano di continuare la loro striscia positiva ma si sbagliavano. I Jaguars non sono stati in grado di reggere per tutta la gara e così sono stati sconfitti dai Bills. Troppi cali di forma e di concentrazione per una squadra assolutamente non di livello.

31) Washington Redskins (=): le tentano tutte per cercare di vincere, ma Washington quest’anno non ce la fa proprio. Male in attacco e male in difesa. Speriamo per loro in una vittoria prima della fine della stagione, quanto meno per il morale…

32) Houston Texans (=): sconfitta meritata e senza attenuanti. Male in difesa, malissimo in attacco. Per Houston peggio di così non poteva andare.

Post By McCarter (41 Posts)

Appassionato ed esperto di USA sotto ogni aspetto, seguo con passione NFL,MLB e NBA…tifoso sopratutto dei Carolina Panthers, Chicago Bulls e Los Angeles Dodgers, per me gli USA sono un chiodo fisso!

Connect

6 thoughts on “NFL Power Ranking: Week 15

  1. ciao..pensi che i cowboys hanno qualche chance di post season con questo Romo sempre più altalenante? il bello che è pure fresco di rinnovo contrattuale

  2. Ciao! Io credo di no, ma è inspiegabile. I Cowboys hanno un nuovo stadio immenso, hanno la maggiore tifoseria degli USA e soprattutto un budget praticamente illimitato ma non vincono da una vita. Romo (pagatissimo) non soltanto è altalenante, ma sbaglia in modo davvero grossolano proprio quando la squadra ha più bisogno di lui e sempre nei momenti cruciali dei match. Spesso i Cowboys sono stati condotti alla sconfitta per colpa sua, in più se ci metti una difesa spesso non all’altezza, la post season non fa per loro quest’anno e soprattutto non se la meritano.

Commenta