Arrivati alla fine di Aprile non si può pretendere di tirare le somme conclusive della stagione Mlb, ma sicuramente si può cercare di fare un primo piccolo punto su come stia procedendo il campionato.

Parliamo di American League e partiamo analizzando la East Division.

I Red Sox hanno interrotto la serie di 7 vittorie consecutive contro i Royals e si trovano nella prima posizione con 12 vittorie e 6 sconfitte. A Boston si cerca di tornare alla normalità dopo la tragedia avvenuta pochi giorni fa, con l’esplosione delle bombe durante la maratona, tant’è che è stato proprio Neil Diamond in persona a cantare, al Fenway Park, “Sweet Caroline“, canzone storica per l’ottavo inning dei Red Sox. Ottimi nel box di battuta finora Shane Victorino e Dustin Pedroia mentre il monte di lancio sembra al momento in ottima forma, hanno convinto le ottime prestazioni di Clay Buchholz, Ryan Dempster e Jon Lester. Con il ritorno già decisivo di Big Papi, i tifosi di Boston sono alquanto fiduciosi.

Athletics Baseball

Nonostante le sconfitte con Tampa Bay, sono sicuramente gli A’s la squadra più in forma di tutta l’American League

I Red Sox sono tallonati a due partite dagli Orioles che sembrano abbastanza maturi da ripetere l’ottima annata del 2012. Per Baltimore un ruolino di 10 vittorie e 8 sconfitte.

Subito dietro loro gli Yankees che hanno vinto 10 partite e perse 7. Sicuramente gli Yankees possono lamentarsi per gli infortuni di Mark Teixeira, Derek Jeter, Alex Rodriguez e Curtis Grandenson ma al momento non danno l’idea di forza e tenacia che li ha sempre contraddistinti, potrebbe essere che la franchigia soffra la decadenza ciclica delle grandi squadre che hanno vinto tutto?

Dietro di loro in successione Toronto 8 vittorie e 11 sconfitte, che fa affidamento sulla mazza di Arencibia (già 7 homer per lui) per risalire la china, e Tampa Bay che chiude con 8 vittorie e 10 sconfitte.

L’American League Central vede al momento al comando i Detroit Tigers, che, nonostante il momento molto altalenante (9 vittorie e 9 sconfitte) sono e rimangono la squadra favorita per la vittoria della division. Buono l’inizio di stagione dei Kansans City Royals usciti dal Fenway Park con 10 vittorie e 7 sconfitte.

Questa division è al momento abbastanza corta, infatti i Twins e i White Sox hanno 7 vittorie, così come gli Indians.

Hunter

Il sempreverde Torii Hunter ancora decisivo nel box a 38 anni

Bisogna menzionare l’immenso Torii Hunter (AVG .400) che, a quasi 38 anni e alla sua diciassettesima stagione di Mlb, sta primeggiando nei numeri di valide complessive e di media battuta, la squadra ha un attacco formidabile: Austin Jackson(AVG .316), Prince Fielder (AVG .328) e Miguel Cabrera (AVG .347) stanno aiutando la squadra a produrre punti anche se, come già detto, i Tigers non sembrano ancora entrati in completa forma.

L’American League West vede invece gli Oakland Athletics primeggiare con 12 vittorie e 7 sconfitte, appaiati dai Rangers anch’essi con 12 vittorie, i Seattle Mariners hanno 7 vittorie all’attivo, così come gli Angels. Gli Astros ne hanno vinte solo 5.

Gli Athletics sono sicuramente una delle due squadre che ha iniziato al meglio la stagione (insieme ai Braves): al momento Oakland è prima nella classifica dei punti segnati, grazie alle ottime prestazioni offensive di Seth Smith, l’interbase Jed Lowrie, l’esterno Coco Crisp e il prima base Brandon Moss.

Post By Zunflaz (20 Posts)

Conosciuto sul web come Zunflaz, Francesco Maestri è scrittore per diletto. Un suo romanzo, Sulle Spalle del Canguro è stato pubblicato da Giraldi Editore di Bologna

Website: →

Connect

Commenta