Athletics_Rangers_Bas_CongAL West

Squadre appartenenti: Oakland Athletics, Texas Rangers, LA Angels, Seattle Mariners, Houston Astros

La regular season è sempre più vicina alla sua conclusione e ancora una volta la AL West ci riserva uno spettacolo degno di nota. Manca poco meno di un mese e la corsa al titolo divisionale è diventata contemporaneamente la corsa wild card. Squadre facenti parte il rush finale di settembre sono, come visto anche dell’annata passata, gli Oakland A’s e i Texas Rangers.

L’anno scorso la corsa alla division venne vinta da Oakland con Texas che prese, con lo stesso numero di vittorie di Baltimore e con una vittoria in meno rispetto agli A’s stessi, la wild card. Per la passata corsa alla wild card nient’altro di particolare interesse dato che gli Angels avevano messo su un’ottima line-up con la quale potevano puntare in alto, ma non sono riusciti nel loro intento.

Quest’anno quindi lo scenario sembra ripetersi a grandi linee, unica sola differenza sono sempre gli Angels che addirittura sono in una posizione peggiore rispetto all’anno scorso e la line-up recita ancora e comunque nomi forti. Poche note per quanto riguarda Mariners e Astros, ancora una volta fanalino di coda della division.

Per quanto concerne gli A’s un ottimo contributo arriva da Coco Crisp, autore di una bellissima serie di HRs negli ultimi giorni. Dopo la vittoria di Cespedes dell’Home-Run Derby e le recenti prestazioni di Crisp, il Manager Melvin spera di ridar vita alla battuta della sua squadra, in questo momento solo ventesima per batting average (.247), mentre la rotazione dei battitori si sta dimostrando niente male: quinta per batting average avversario (.244), settima per quality starts (79) e nona per ERA (3.63).

Discorso diverso per i Rangers che nonostante l’ormai lontana partenza di Hamilton hanno ottime cifre alla battuta, dimostrando che la line-up è ancora una volta di grande livello: top 10 in tutte le principali statistiche dove spicca un ottimo 5° posto nella classifica dei runs (619 totali). Nonostante questi numeri però, le recenti prestazioni sono state poco confortanti, dato che arrivano da una serie di 3 sconfitte su 4 partite. C’è un bagliore di speranza per la vittoria della Division però, dato che dovrebbe rientrare nella line-up Lance Berkman, assente dai verdi diamanti dal 6 luglio. La corsa di Ron Washington quindi potrebbe ancora essere sulla strada giusta. Entrambe le squadra hanno la possibilità di arrivare parecchio lontano nei POs, ma i fantasmi di Red Sox e soprattutto Tigers non saranno tanto facile da buttare giù.

I Los Angeles Angels, invece, data la loro mancaza di continuità nei risultati devono solo cercare in queste ultime partite di cambiare il trend in vista della prossima stagione, mentre per Mariners e Astros c’è bisogno di rinnovo per migliorare la loro squadra.

Le ultime partite ci daranno atto di chi porterà a casa quest’anno la Division. Saranno di nuovo gli A’s o si imporranno i Rangers?

NL Centralpirates01

Squadre partecipanti: Pittsburgh Pirates, St. Louis Cardinals, Cincinnati Reds, Milwaukee Brewers, Chicago Cubs

Molto combattuta è quest’anno la NL Central, che vede ben 3 squadre spiccare sulle altre. In cima vediamo i Pirates, che non riuscivano in una stagione vincente dal lontano 1993, mantenendo fino all’anno scorso la streak record di ben 20 stagioni non vincenti! Le possibilità di portare a casa la Division iniziano ad esaltare la città d’acciaio, dove i media locali quasi snobbavano la franchigia MLB a favore degli Steelers, ma ora non più. In questi mesi è cambiato l’intero mind-set che circonda la squadra, dato che non si tratta più di arrivare a quota .500, ma di vincere la Division e cercheranno in ogni modo di mantenere la testa della classifica.

Obiettivo delle inseguitrici St. Louis e Cincinnati è spodestare da quella posizione la franchigia della Pennsylvania, ora in lotta nella corsa alla wild card principalmente con Nationals e D-Backs.

In situazione molto peggiore si trovano invece le altre 2 partecipanti: i Brewers e i Cubs. In fondo alla classifica della National League, faranno da tank in attesa della prossima stagione.

I numeri tra le prime 3 squadre della Division parlano chiaro: Pittsburgh sul monte di lancio sta facendo sfracelli, con le migliori medie in battuta avversaria (.236) e soprattutto ERA (3.17). A livello di singoli, invece, ottimi numeri sono portati dal CF Andrew McCutchen con .320 alla battuta, .399 OBP e 163 hits (leader della squadra in queste statistiche), e dal 3B Pedro Alvarez che invece comanda la classifica dei runs (86) e degli homers (32).

Ottime prestazioni anche per Votto in casa Reds con ben .306 di media battuta su 154 valide condite da .429 OBP, mentre in Missouri spiccano le cifre di Yadier Molina (.325 avg), insieme alla solidità di Matt Carpenter sulle basi (.382 OBP su 166 valide).

I playoff sono sempre più vicini per queste squadre sempre se la corsa alle wild card non ci farà assistere a troppi colpi di scena, cui siamo abituati in questa regular season, e vedremo soprattutto se i Pirates saranno finalmente in grado di ribaltare la storia degli ultimi 20 anni, con tutti gli strascichi che si tira dietro.

Post By Francesco Gentile (154 Posts)

Studente di giurisprudenza. Appassionato delle Big Four, NFL in particolare. Tifoso sfegatato Green & Gold!

Website: →

Connect

One thought on “Verso i Playoff: le volate in AL West e NL Central

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.