Prima partita di regular season e prima grande prestazione del quarterback dei Denver Broncos, che nel primo Thursday Night dela stagione va a rinnovare un record vecchio di 44 anni; correva infatti l’anno 1969 quando Joe Kapp, quarterback dei Minnesota Vikings lanciò 7 touchdown pass nella sfida contro i Colts del 28 Settembre, diventando l’ultimo giocatore nella storia della NFL ad aver aggiornato il record centrato dall’indimenticabile Sid Luckman nel lontanissimo 1943.

Peyton ManningPrestazione dell’allora pitcher dei Chicago Bears che è stata replicata nel corso degli anni da Adrian Burk, con i Philadelphia Eagles nel 1954, George Blanda, con gli Houston Oilers nel 1961, e Y.A. Tittle, che nel 1962 fu l’unico, prima di Peyton, a condurre alla vittoria i suoi Giants, contro i Redskins, lanciando 7 TD pass senza subire intercetti.

Impresa replicata nella notte da Manning, che ha iniziato la sua sedicesima stagione in National Football League nella maniera migliore, confezionando 7 passaggi in endzone e chiudendo con 27 passaggi completati su 42 per 462 yards e un rating di 141.1.

Ad accompagnarlo nella serata che l’ha accomunato ad alcuni tra i più grandi quarterback di sempre, Julius Thomas, Wes Welker, Demaryius Thomas, che hanno ricevuto 2 TD pass a testa, e Andre Caldwell, che aveva permesso al numero 18 di mettere a referto la terza segnatura della partita, dando il via alla corsa verso il record ad inizio terzo quarto.

Bentornata NFL!

www.facebook.com/FootballNation.it

Post By Andrea Cresta (349 Posts)

Folgorato sulla via del football dai vecchi Guerin Sportivo negli anni ’80, ho riscoperto la NFL nel mio sperduto angolo tra le Langhe piemontesi tramite Telepiù, prima, e SKY, poi; fans dei Minnesota Vikings e della gloriosa Notre Dame ho conosciuto il mondo di Playitusa, con cui ho l’onore di collaborare dal 2004, in un freddo giorno dell’inverno 2003. Da allora non faccio altro che ringraziare Max GIordan…

Website: → FootballNation.it

Connect

5 thoughts on “NFL – Broncos: un Manning da record

  1. Denver in attacco è illegale anche se Moreno come al solito trova poco spazio per correre, Ravens dopo i primi 2 quarti ok sono letteralmente crollati, la linea difensiva non parliamone…pressione zero e gente come Peyton nella tasca sono micidiali….Denver è la squadra da battere

  2. lo si diceva anche l’anno scorso, ma poi puntualmente ai playoffs al devastante Payton manca qualcosa; spero davvero possa essere l’anno giusto perchè è probabilmente il qb più forte di ogni tempo e soprattutto un leader e uomo eccezionale.
    Speriamo non faccia troppo freddo a Denver ai playoffs…si sa che Manning non è un amante delle basse temperature; occorre verificare se Denver ha migliorato la propria secondaria rispetto al disastro di un anno fa, questi Ravens non mi sono sembrati un gran test.
    Non va dimenticato che Von Miller è sospeso per 6 partite e Dummerville è andato a Baltimore.
    La division la vincono facile, ma i playoffs sono un’altra cosa.

  3. Ottimo inizio.
    Vendicata (nello spirito almeno) la notte folle del Divisional.
    Ottimi tutti i reparti soprattutto dal 3zo quarto in poi, anche se non dobbiamo dimenticarci che l’inerzia della partita è girata sulla ricezione-non ricezione di Wes Welker.
    Se il coaching staff dei Ravens avesse chiamato il challenge sarebbe stato un punt … invece da li sono venuti 21 punti in fila.
    Difesa decisamente al di sopra delle mie aspettative. 3 sacks e 2 intercetti e soprattutto molta intensita e niente corse.
    Attacco straordinario con ricevitori finalmente degni di PM, soprattutto quando Decker tornerà ai suoi livelli.
    Due sole grandissime stupidate (Wes Welker nel 1mo quarto costato 7 punti e la follia di Trevathan, costata 14 punti).
    Ma soprattutto….
    Peyton Peyton Peyton Peyton Peyton Peyton Peyton !!!!!!!

Commenta