64-Kd780_AuSt_55Brooklyn Nets @ Charlotte Bobcats 91-95

Grazie a questa vittoria casalinga i Bobcats interrompono una striscia di sette sconfitte consecutive. Ancora una volta il leader della formazione della Carolina è Kembra Walker, autore del season-high da 31 punti, prestazione anche da top scorer del match la sua. Pessimo momento invece per i Nets, che continuano a non trovare la strada giusta. Oltre alla discreta prestazione di Joe Johnson, degna di nota è solo la solida prova dalla panchina di Blatche, che mette a referto 25 punti dalla panchina con 11/14 dal campo.

Houston Rockets @ Dallas Mavericks 120-123

Pesante sconfitta per i Rockets, che cadono nell’ultimo quarto con un parziale di 36-19 per mano di una squadra che nell’ultima off-season ha conteso Superman alla stessa squadra di Houston. A proposito di Howard, prestazione da incorniciare per l’ex giocatore di Magic e Lakers, che mette a referto 33 punti (12/16 al tiro) e 11 rimbalzi, mentre chiude un altra solida doppia doppia Chandler Parsons, con 21 punti (7/10 dal campo, 4/5 da tre) e 11 assist. Di contro rispondono a tono i Mavericks, grazie ai 37 di Monta Ellis, top scorer del match grazie a 13 canestri realizati su 18 tentativi, seguito a ruota da Nowitzki, che porta a casa 35 punti e 13/20 al tiro. Battuta d’arresto per i Rockets, che lasciano a Dallas l’ottava vittoria della stagione.

Washington Wizards @ Cleveland Cavaliers 98-91

Vittoria maturata nel primo tempo quella dei Wizards, grazie al parziale di 56-38 dell’intervallo. Ottima partita disputata dal duo Beal – Nene, che combinano per 50 punti (26 il primo, 24 il secondo). 15 punti e 9 assist, invece, per la stella della squadra John Wall. Per l’ottava sconfitta stagionale dei Cavaliers, da sottolineare i 28 punti del solito Kyrie Irving. Bene anche il brasiliano Varejao, con una doppia doppia da 14 punti e 11 rimbalzi dalla panchina. Nonostante tutto però, la vittoria va alla formazione capitolina.

Indiana Pacers @ New York Knicks 103-96

Continua il momento di crisi dei New York Knicks. La formazione della Grande Mela cade infatti in overtime sotto i colpi dei Pacers e, soprattutto, dell’ormai solito Paul George, che firma il season-high da 35 punti. Dopo il brutto tentativo di stoppata di Shumpert allo scadere, che regala tre liberi alla stella di Indy per raggiungere il pareggio, è ancora il #24 a decidere la gara a favore dei suoi. Ai Knicks non bastano i 30 di Anthony (arrivati comunque con un 10/28 dal campo) e i 21 di JR Smith dalla panchina. Sesta sconfitta casalinga consecutiva per New York, che non vince al MSG ormai dal 30 ottobre.

Miami Heat @ Orlando Magic 120-92

Tutto facile nel derby della Florida, vinto anche piuttosto ampiamente dalla squadra campione in carica, i Miami Heat. A sottolineare ciò tutto il quintetto di coach Spoelstra non ha disputato l’ultimo periodo di gioco. Solita prova più che soddisfacente di James, che mette a referto 21 punti, 7 assist e 6 rimbalzi, coadiuvato a dovere dai 18 di Bosh (7/10 dal campo), e dalle cinque triple di James Jones. I Magic ci provano a rimanere in corsa, ma il parziale di 36-22 del terzo quarto è più che pesante per cercare di riagguantare la partita. Inutili i 30 di Aaron Afflalo e i 37 combinati da Nelson e Oladipo, settima sconfitta stagionale per la squadra di Orlando.

Toronto Raptors @ Philadelphia 76ers 108-98

Grazie alla seconda vittoria nelle ultime sei giocate al Wells Fargo Center, i Raptors ottengono una pesante vittoria, la quinta stagionale. Mattatore dell’incontro è stato Demar DeRozan, autore di ben 33 punti con 10/19 dal campo, 3/5 da tre e 10/12 ai liberi. Ottima doppia doppia anche di Lowry da 13 punti e 10 assist, mentre Rudy Gay va vicino alla tripla doppia grazie a 18 punti, 8 assist e 8 rimbalzi. Molto buona anche la prova del vincitore della gara delle schiacciate dell’anno scorso Terrence Ross, 17 punti per lui dalla panchina. Per i Sixers due doppie doppie da segnalare, quelle di Eva Turner (13 + 10 rimbalzi) e quella di Spencer Hawes (28 + 10 rimbalzi anche per lui).

Detroit Pistons @ Atlanta Hawks 85-93

Brutta sconfitta per i Pistons nella trasferta in Georgia, e brutto ritorno in quel di Atlanta per Josh Smith. L’ex giocatore degli Hawks ha chiuso con soli 11 punti e 5/15 dal campo. Bene, di contro, la prova di Millsap, autore alla fine di 19 punti, mentre arriva da Carroll una solida doppia doppia in punti (11) e rimbalzi (12). Nella settima sconfitta stagionale di Detroit, 5 punti e 1 rimbalzo per Datome in 11 minuti scarsi di gioco dalla panchina.

Portland Trail Blazers @ Milwaukee Bucks 91-82

Continua la sorprendente marcia dei Portland Trail Blazers, che fermano una striscia di 4 sconfitte consecutive “on the road”, e agguantano così l’ottava vittoria in fila. Partita decisa nel secondo tempo grazie al parziale complessivo di 38-31, più che fondamentali sono stati i 55 punti combinati nell’arco dell’intero match da Aldridge, Matthews e Lillard. Per i Bucks prestazione piuttosto povera, con soli 4 giocatori in doppia cifra, di cui il top scorer a quota 13 è stato Luke Ridinour. Decima vittoria per la squadra dell’Oregon, ottava sconfitta per la formazione del Wisconsin.

LA Clippers @ Minnesota Timberwolves 102-98

Vittoria di misura per i Clippers, che ringraziano i 12 punti consecutivi (16 degli ultimi 21 realizzati) di CP3. Il play-maker di Doc Rivers chiude la partita con 20 punti e 11 assist, 8/16 dal campo e un rush finale da incorniciare. Bene anche Griffin, che aiuta i suoi grazie a 20 punti (14 arrivati nel solo terzo quarto) e 10 rimbalzi. Per i Wolves, inutili i 28 + 10 rimbalzi di Kevin Martin e la doppia doppia da 10 punti e 12 rimbalzi di Kevin Love. Nel complesso non un’ottima prestazione al tiro per la squadra di Minneapolis, che chiude con un 34-90 (37.8%) dal campo, e un poco brillante 5-22 (22.7%) da tre.

Utah Jazz @ New Orleans Pelicans 98-105

Continua la tanking season degli Utah Jazz, che nella Big Easy arrivano alla 12esima sconfitta stagionale in 13 partite disputate. Brutta prova di Gordon Hayward, che chiude con 11 assist, ma con 6 punti e 1/17 al tiro (0/8 da tre). Ottima prova corale per i Pelicans, che chiude con 79 punti arrivati dalle cinque persone in doppia cifra (Davis, Jason Smith, Holiday, Anderson ed Evans). Quinta vittoria stagionale per New Orleans, che ringrazia anche Anthony Davis per l’adrenalinica prestazione da ben 8 stoppate.

Boston Celtics @ San Antonio Spurs 93-104

Continua l’ottimo ruolino degli Spurs, arrivati alla decima vittoria in 11 partite giocate nel corso della stagione. Ancora una volta, e neanche a dirlo, ottima prova di squadra degli speroni, che arrivano a fine partita con 6 giocatori in doppia cifra per 82 dei 104 punti siglati. Tra uno dei quattro top scorers del match, molto buona è stata la prova di Tony Parker, alla fine con 19 punti e 5 assist. Bene anche il brasiliano Splitter con 11 punti e 10 rimbalzi, vicino alla doppia doppia Duncan con 13 punti e 9 rimbalzi. Da segnalare per i Celtics, oltre ai 19 punti ciascuno di Green e Bradley, i 19 + 17 di Jared Sullinger.

Sacramento Kings @ Phoenix Suns 113-106

Intensa vittoria esterna quella ottenuta dai Sacramento Kings, sul campo dei Phoenix Suns, dove negli ultimi minuti a decidere è stato Isaiah Thomas, 23 alla fine per lui. Bene anche DeMarcus Cousins, autore di una buona doppia doppia da 19 punti e 12 rimbalzi, anche se con una prestazione da 4/14 al tiro. Non sono bastate ai soli dell’Arizona le 6 triple lanciate da Gerald Green, come i 31 punti (11 consecutivi per iniziare il match) di Goran Dragic.

Memphis Grizzlies @ Golden State Warriors 88-81

Vittoria di rimonta, in OT, per i Memphis Grizzlies alla Oracle Arena contro i Warriors orfani di Curry. Partita dove è stata messa in mostra la difesa (1 stoppata molto bella di Green su Koufos, 2 per Bogut e 4 per Gasol), i top scorers sono stati a quota 21 Thompson da una parte e Randolph (autore anche di 12 rimbalzi) dall’altra. Oltre alle 4 stoppate, 18 sono stati i punti di Gasol, conditi da 11 rimbalzi e 4 assist, mentre per l’australiano, oltre ai 2 blocks, 12 punti e 14 rimbalzi. 14 assist, ma soli 7 punti per Andre Iguodala, con 3/14 al tiro alla fine. Pesante vittoria per i Grizzlies, nel bel mezzo del giro di trasferte sulla West Coast.

Post By Francesco Gentile (154 Posts)

Studente di giurisprudenza. Appassionato delle Big Four, NFL in particolare. Tifoso sfegatato Green & Gold!

Website: →

Connect

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.