TORONTO RAPTORS 96 – ATLANTA HAWKS 86

Dopo aver condotto a lungo la gara, Atlanta si scioglie nell’ultimo periodo e perde la seconda partita di fila. Gli uomini di Budenholzer cominciano la partita con la giusta intensità e grazie ad una gran difesa arrivano all’ultimo periodo con 11 punti di vantaggio. Proprio nell’ultimo periodo, però, si svegliano gli uomini Lowry e Derozan che combinano per 23 punti e regalano una fondamentale vittoria ai Raptors che mantengono invariata la distanza sui Bulls. Il migliore tra i canadesi è ancora Lowry che chiude con 25 punti, seguito da DeRozan con 21 e Valanciunas con 13 punti e 13 rimbalzi. Per gli Hawks ci sono 17 punti di Millsap e Carrol e 16 di Teague che ha però forzato troppo nel finale di gara.

 

MINNESOTA TIMBERWOLVES 120 – PHOENIX SUNS 127 

Partita spettacolare quella del Target Center, dove le due squadre non hanno deluso le attese giocando un basket a ritmi altissimi senza curarsi della difesa. Minnesota parte forte e tocca i 20 punti di vantaggio già nel secondo quarto prima di subire la lenta rimonta dei Suns, che, dominano l’ultimo periodo raggiungendo una vittoria di vitale importanza in ottica play-off. Decisivo per gli uomini di Hornacek è stato Kieff Morris che, in uscita dalla panchina, mette a referto 25 punti e 8 rimbalzi. Ottima anche la prestazione di Bledsoe che chiude con 21 punti e un +/- di +28, sugli scudi anche Tucker(19) e Dragic(18 con 6 assist). Ai TWolves non bastano né  il solito Love(36,14 rimbalzi e 9 assist) né i 25 di Martin. Prova positiva anche per Rubio che chiude con 19 punti e 9 rimbalzi.

 

DENVER NUGGETS 105 – WASHINGTON WIZARDS 102 

Denver, guidata da un ottimo Faried, vince la quinta partita consecutiva tra le mura amiche in un match bello e rimasto in bilico fino alla fine. Washington, dal canto suo, paga una brutta gestione di palla che ha prodotto ben 24 palle perse, troppe per pensare di vincere al Pepsi Center. Oltre al già citato Faried(20 e 8 rimbalzi), ci sono i 17 di Foye e i 15(con 3/4 da tre) di Arthur in 25’ di impiego. Per i Wizards ci sono 21 punti di Beal, 18 di Ariza, 16 con 10 rimbalzi di Gortat e 15 a testa per Wall(anche 8 palle perse per lui) e Gooden.

 

SACRAMENTO KINGS 124 – MILWUAKEE BUCKS 107 

Guidata dai suoi Big 3, Sacramento abbatte  senza problemi contro i Bucks conquistando la vittoria numero 25 in stagione. Partita dominata in lungo largo dai padroni di casa che chiudono già il primo quarto con ben 23 punti di vantaggio prima di toccare il massimo vantaggio di 40 punti nel terzo periodo. Nell’ultimo periodo c’è la reazione di orgoglio dei Bucks che serve solo a rendere meno pesante il passivo finale. 32 e 12 rimbalzi per Cousins, 30 e 8 assits per Thomas e 24 con 8 rimbalzi per Gay, questi gli unici ad andare in doppia cifra tra i Kings. Tra i Bucks si salvano Mayo(21) e Sessions(16) mentre il quintetto titolare accumula un +/- di -85!

 

DALLAS MAVERICKS 104 – BROOKLYN NETS 107 d.t.s. 

Dallas sciupa 14 punti di vantaggio mettendo a rischio la propria partecipazione ai play-off. Dallas parte bene dominando il primo periodo prima di vedere i 14 punti di vantaggio andare in fumo nei restanti tre quarti. Man of the match è Joe Johnson che, prima segna il layup del pareggio a 9’’ dal termine dei regolamentari, poi ne piazza altri 6 portando i Nets a solo una vittoria dalla quarta piazza occupata da Chicago. Oltre ai 22 di Johnson, vanno segnalati i 20 di Thornton in 24’, i 15 a testa per Pierce e Williams e i 12 con 7 rimbalzi di Livingston.  Per Dallas i migliori sono Ellis(32 punti), Dalembert(12 con 15 rimbalzi e 7 stoppate) e Marion(12). Pessima invece la prestazione di Nowitzki che chiude con 10 punti e 8 rimbalzi ma frutto di un pessimo 2/12 al tiro.

 

NEW YORK KNICKS 100 – CLEVELAND CAVALIERS 106 

New York sciupa una ghiottissima occasione per mettere ancor più pressione sugli Hawks. Dopo aver condotto a lungo, toccando anche i 17 punti di vantaggio, i Knicks si sciolgono nel finale fermando ad 8 la striscia di vittorie consecutive. Nonostante l’assenza di Irving, Cleveland battaglia per tutto il match raggiungendo una vittoria che ormai poco significa in chiave playoff ma che fa comunque bene al morale. Prestazione decisamente sopra le righe per Jack che chiude con 31 punti e 10 assist, ispirati anche Waiters(22) e Deng(13 punti e +/- di +15). Per i Knicks ci sono i soliti 32 punti di Anthony, i 18 di Smith e i 14 con 8 assist di Felton. Bene anche Hardaway con 12 punti in uscita dalla panchina.

 

LOS ANGELES LAKERS 103 – ORLANDO MAGIC 94 

La sfida tra “tankatori”, andata in scena allo Stapples, premia i Lakers che nonostante la vittoria rimangono ben saldi al penultimo posto della western. I Migliori tra i Lakers sono Jordan Hill che chiude con 28 punti e 13 rimbalzi e il redivivo Young che ne mette a referto 26. Per i californiani ci sono i 21 con 10 rimbalzi per il rookie Oladipo, i 18 di Afflalo e i 16 con 9 rimbalzi per Harris.

 

 

Post By francescop (50 Posts)

Connect

Commenta