La National Guard dice addio ad Earnhardt Jr e Hendrick Motorport alla fine del 2014 secondo quanto quanto riportato sul sito ufficiale.

Un taglio netto per la National Guard che ha deciso inoltre di lasciare a piedi anche Graham Rahal in Indycar. In Nascar l’accordo con Earnhardt risaliva al 2008.

Quest’anno lo sponsor è primario sulla Chevrolet 88 per 20 gare, in Indycar per 12 gare con il Rahal Letterman Lanigan Racing. Secondo le indiscrezioni la National Guard ha speso 32 milioni di dollari per lo sponsor con Earnhardt Jr e 12 milioni per la Indycar; ma l’addio è risultato inaspettato in Nascar, visto che quest’ultma pagava anche gli spostamenti interni ed esterni ai tracciati.

Inoltre, il figlio del sette volte campione Nascar sta avendo una stagione strepitosa condita da tre vittorie (vinte con lo sponsor National Guard) ed il secondo posto nella generale, quindi gli sponsor potevano ritenersi soddisfatti. Oltre a National Guard, Pepsi e Kelley Blue Book sono gli sponsor primari della stagione in corso.

L’addio è dovuto anche al fatto che il budget della National Guard sarà la metà per il 2015 rispetto al 2012. Ciò permette alla Nationwide Insurance di essere lo sponsor primario per la prossima stagione coprendo per ora, 12 gare.

 

Post By Davide Sarti (157 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Commenta