Nel più recente passato, il ruolo dei tight ends nell’NFL ha subito un cambiamento abbastanza sostanziale; non abbiamo più dei “bloccatori”, quasi uomini di linea aggiunti, utili a creare blocchi per le corse, ma ci troviamo davanti veri e propri atleti fisicamente preparatissimi , con grandi capacità di ricezione, lunghe leve e grande velocità.

i New England Patriots la scorsa stagione hanno dimostrato come, usando al meglio una coppia ottima di tight ends, nel loro caso Aaron Hernandez e Rob Gronkowski, si possano ottenere grandissimi risultati in attacco, anche senza avere un comparto di ricevitori fenomenale.

Andiamo a vedere quindi cosa dobbiamo aspettarci nel prossimo draft in questo ruolo, sempre in evoluzione e “under the radar”.

1. Dwayne Allen – Clemson

Come fisicità e stile di gioco, può ricordare Vernon Davis dei 49ers. E’ sicuramente il più pronto nella sua categoria ad entrare nella NFL. Oltre alle statistiche della scorsa stagione che recitano 8 touchdowns ma soprattutto 12 yards per catch, si dimostra anche ottimo bloccatore. Diventa temibilissimo in campo aperto, difficile da fermare, e difficilmente tende a perdere palla una volta in possesso dell’ovale.

 

 

 

 

2. Coby Fleener – Stanford

Per molti, il prospetto di Stanford, non è secondo a nessun tight end in questo draft, ma a mio avviso, in fase di blocco e protezione della corsa, deve ancora migliorare. le sue quasi 700 yards con 7 touchdowns della scorsa stagione non gliele toglie nessuno, ma forse questo non basta per essere il top tight end selezionabile. Lo definirei un ottimo ricevitore con un fisico potentissimo. Non dimentichiamoci che in 4 anni di Stanford non ha saltato nemmeno una gara.

 

 

 

 

 

3. Orson Charles – Georgia

Anche qui ci troviamo davanti ad un tight end che come bloccatore deve ancora lavorare e parecchio. Ma l’atletismo e la velocità di Charles lo mettono una spanna sopra gli altri nel liberarsi in campo aperto per ricevere in spazi ampi. A livello fisico forse un pizzico di rinforzo non guasterebbe ma la sua capacità di corsa e cambio di direzione, rende impossibile a linebackers e safeties di marcarlo adeguatamente. Non è pronto subito, ma nel giro di un paio di anni sentiremo parlare di lui.

 

 

 

 

 

4. Ladarius Green – Louisiana-Lafayette

Il suo punto forte? La velocità e le mani morbidissime. La sua debolezza? Le ginocchia. La fragilità, figlia di qualche infortunio di troppo subito, rende Green un modesto bloccatore. La sua velocità di corsa però lo pone spesso in situazioni ottimali per i ” big plays “. Deve lavorare anche lui sul fisico, mentre come ricevitore è sicuramente pronto.

 

 

 

 

 

 

5. David Paulson – Oregon

Dopo aver guardato qualche filmato di Paulson il primo paragone è stato quello con Gronkowski, non tanto per le sue capacità oggettive, quanto per come è stato impiegato nel sistema di Oregon, che strizza un occhio a quello di coach Belichick e sfrutta il suo TE come ricevitore aggiunto a tutti gli effetti, lanciandolo in traiettorie “seam” dove lui è abile a guadagnare punti e yards grazie a ottime mani. Scivola però in fondo alla mini classifica in quanto non eccede in nessuna delle categorie prese in analisi quali fisico, velocità, blocking o altro, ed arriva da una stagione da senior relativamente sottotono. Possiamo però aspettarci grossi salti di qualità da questo prospetto futuro.

 

 

Mi sento di citare almeno altri 5 tight ends da cui possiamo aspettarci molto ma che forse non sono completi ad oggi e che potrebbero necessitare di più tempo:

Michael Egnew-MISSOURI, Chase Ford-MIAMI, Drake Dunsmore-NORTHWESTERN, DeAngelo Peterson-LSU, Kevin Roger-MICHIGAN.

 

 

 

 

 

 

Post By lilgoosy (25 Posts)

Connect

One thought on “NFL Draft 2012: Top 5 Tight Ends

  1. a me piace tantissimo fleener,cmq apparte lui e allen secondo me nn è una grande classe di tight end quest anno

Commenta