Un’altra Week di questa stagione regolare è ormai terminata ed è consuetudine ripercorrerla per valutare le squadre che sono riuscite a giocare una grande prestazione a fronte di coloro che hanno invece clamorosamente sbagliato colpo e tiro. Ecco il Top & Worst per questa Week 5 della National Football League:

TOP

hi-res-7eab8a560828c268899307fe7e032a01_crop_north1 – Cleveland Browns: con una clamorosa rimonta la formazione dell’Ohio vince la sua seconda partita stagionale, giungendo già a metà per quanto riguarda il computo dell’anno scorso in quanto a vittorie ottenute nell’intero arco della stagione regolare. Grazie ad un parziale di 19-0 nel secondo tempo la squadra ospite riesce in ciò che parecchi avrebbero ritenuto molto improbabile se non impossibile. Protagonisti dell’impresa sono stati Bryan Hoyer e Trevis Benjamin, autori dei due touchdowns che hanno consentito il sorpasso, con il secondo a poco più di un minuto dalla fine.

2 – Dallas Cowboys: incredibile ripresa, dopo una pesante sconfitta all’esordio stagionale, per la squadra capeggiata da Jerry Jones. In una intensa sfida che li avvisti affrontare i rivali degli Houston Texans, anch’essi a quota 3-1, con un field goal all’overtime Tony Romo e compagnia si uniscono ai rivali di Division dei Philadelphia Eagles ed ai San Diego Chargers in qualità di unica squadra ad arrivare, almeno finora, a quota 4 vittorie in sole 5 uscite stagionali. Emblematico il touchdown di Tony Romo per Terrence Williams, subito dopo aver evitato un clamoroso sack sul lato cieco da parte di JJ Watt, non uno qualunque, per non parlare della ricezione di Dez Bryant nell’overtime. Redenzione per Bailey che, dopo aver sbagliato il field goal alla fine del tempo regolamentare, non sbaglia nel supplementare.

3 – Tom Brady & Peyton Manning: molto convincenti le prove dei due fraterni rivali, che ottengono in ambo i casi importanti vittorie. Ma non si tratta di una semplice serata, sia per Brady che per Manning, scandita dal numero 5. Per il primo arrivano le 50.000 ottenute su lanci, e si piazza alla sesta piazza assoluta in un blow-out a scapito dei Cincinnati Bengals. Per il numero 18 invece arriva, su passaggio recapitato a Julius Thomas, il touchdown numero 500 in carriera, statistica in cui Manning si appresta a superare Brett Favre e divenire quindi il leader assoluto. Ultimo ma importante dato numerico: entrambi i quarterbacks hanno battuto le uniche due squadre fino a quel momento imbattute, ovvero i Cincinnati Bengals nel primo caso e gli Arizona Cardinals nel secondo.

HONORABLE MENTIONS

jim-schwartz-carriedJim Schwartz: un sapore molto dolce è quello che deve aver provato il defensive coordinator dei Buffalo Bills dopo aver forzato un importante quarto down contro i Detroit Lions, che ha quindi contribuito a portare la terza vittoria stagionale alla formazione facente parte della AFC East, Division che ora vede proprio questa formazione in testa alla pari dei New England Patriots.

New York Giants: altra incredibile partita per i Big Blue che riescono con una prova di forza a portare a casa quella che è la terza vittoria consecutiva e che li getta in pianta stabile alla caccia di una NFC East combattutissima ed in una aperta lotta tra la formazione della Big Apple, i Philadelphia Eagles ed i Dallas Cowboys.

WORST

1 – New York Jets: incredibile blow-out quello subito in casa dei San Diego Chargers dai bianco-verdi. Una formazione che non nelle migliori condizioni di lavoro ha posto il proprio coaching staff, soprattutto per quanto riguarda la metà campo offensiva, e che non lascia trovare pace e di conseguenza continuità di rendimento al giovane Geno Smith. Un’intera partita senza traccia alcuna nel box score, ha visto Geno Smith essere sostituito con anche un intercetto a referto a favore di Michael Vick, anch’egli non in grado di far cambiare marcia a questa squadra. Pessima situazione per questi Jets, cui peggio sono riusciti a fare solo i Jacksonville Jaguars e gli Oakland Raiders.

2 – Chicago Bears: un’altra prova da Dr. Jekyll e Mr. Hyde per la formazione della Windy City, soprattutto nella persona di Jay Cutler. Dopo un incredibile avvio che vede Chicago dominare i Carolina Panthers ecco che nel secondo tempo arriva il contro parziale che permette alla squadra di Marc Trestman di gettare all’aria quanto di buono fatto nella prima metà del match. Parecchi turnovers provocati nel primo tempo aiutano gli Orsi a portarsi avanti, ma proprio come potrebbe ben rappresentare il libro sopra citato gli stessi turnovers commessi permettono alla squadra casalinga di recuperare e vincere grazie ai due touchdowns passes di Cam Newton a favore del TE Greg Olsen.

3 – Detroit Lions kickers: i kicker che hanno finora giocato per la formazione della MoTown non sono stati in grado di tirare fuori le carte giuste per aiutare la propria squadra a vincere importanti partite. Ultimo, ma non per importanza, caso è la gara letteralmente buttata via contro i Buffalo Bills. Addirittura tre sono stati i field goal mancati da Alex Henery che hanno di fatto condannato i Lions alla seconda sconfitta stagionale e che ha permesso anche ai Green Bay Packers di agguantarli in vetta alla NFC North Division. Perdonate la franchezza, mia personale caratteristica, ma Giorgio Tavecchio (che tra l’altro ha fatto benissimo fintanto ha vestito la loro maglia) faceva così schifo al front office dei Lions?

DISHONORABLE MENTIONS

Jacksonville Jaguars: unica squadra a quota 0-5 (i Raiders sono 0-4), vede sfumare la possibilità di una clamorosa rimonta casalinga a scapito dei Pittsburgh Steelers a causa di un pick six di Blake Bortles. Il giocatore decantato da “Big Ben” Roethlisberger come una sua versione più giovane commette un errore che lo stesso numero 7 di Mike Tomlin ha raramente commesso e condanna difatti la sua squadra ad un’altra sconfitta.

Tampa Bay Buccaneers: potrebbe sembrare strano, ma a pensarci bene i Buccaneers hanno finora fatto davvero qualcosa di incredibilmente negativo. Gettare al vento un vantaggio in doppia cifra nell’ultima frazione di gioco al Superdome, dopo aver provocato un grandissimo numero di intercetti su Drew Brees, non cosa da poco quindi, ed in conseguenza di ciò chiudere le prime 5 Weeks con ben 4 sconfitte non è una bella cosa. Se a tutto ciò aggiungiamo che l’unica vittoria è arrivata in maniera del tutto clamorosa contro gli Steelers, con il serio rischio di trovarsi a fare compagnia ai Jags allora dovrebbe rendere abbastanza chiara la situazione.

Post By Francesco Gentile (154 Posts)

Studente di giurisprudenza. Appassionato delle Big Four, NFL in particolare. Tifoso sfegatato Green & Gold!

Website: →

Connect

One thought on “NFL Top & Worst Week 5

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.