Manca un solo giorno all’inizio del campionato professionistico nord-americano di hockey su ghiaccio (più sinteticamente NHL) e Hockey Night in Cividale vi vuole illustrare le 10 cose da non perdere di questa stagione.

1 – Il nuovo reallineamento della Lega
Sempre due conference ma solo 4 division; 16 squadre ad Est, 14 ad Ovest; le migliori 3 di ogni division ai playoff + 2 wildcard per le migliori restanti di conference; Detroit e Columbus passano dalla Western alla Eastern e Winnipeg ha fatto il passaggio inverso; finalmente giocheranno tutti contro tutti.

2 – Outdoor games
Da quest’anno le partite in esterno vengono sestuplicate. All’immancabile Winter Classic del 1 gennaio (Michigan Stadium : Toronto Maple Leafs vs. Detroit Red Wings) si aggiungono le 4 gare denominate Coors Light NHL Stadium Series:
25 gennaio al Dodger Stadium : Anaheim Ducks vs. Los Angeles Kings;
26 gennaio allo Yankee Stadium : New York Rangers vs. New Jersey Devils;
29 gennaio allo Yankee Stadium : New York Rangers vs. New York Islanders;
1 marzo al Soldier Field : Pittsburgh Penguins vs. Chicago Blackhawks.
Si concluderà il 2 marzo con il Tim Hortons NHL Heritage Classic (BC Place : Ottawa Senators vs. Vancouver Canucks)

NHL_Winter_Classic

3 – Olimpiadi
C’è voluto un lockout per far andare i giocatori NHL alle Olimpiadi, ma alla fine la Lega ha ceduto. Le prossime Olimpiadi Invernali si giocano a Sochi (Russia) e mai come questa volta la squadra di casa vuole dimostrare di essere la numero uno al mondo.

4 – Daniel Alfredsson vs. Ottawa Senators
Il ritorno da avversario nella capitale canadese del Capitano di sempre sarà uno dei temi principali di questa stagione. Draftato 133esimo overall nel 94. Rookie of the year nel 96. Dal 94 al 2013 ai Senators, capitano dal 99. Fino all’anno scorso il capitano più longevo in attività. Colui che si era fatto posporre il pagamento dello stipendio per acquisire Bondra alla deadline con la franchigia sull’orlo della bancarotta. Colui che ha sempre voluto vincere e vincere ad Ottawa, portandola in finale nel 2007. Come sarà accolto?

5 – La nuova vita di Tortorella
Il coach più odiato dai giocatori si allontana il più possibile da NY e dai pattini di Sean Avery. Trova casa a Vancouver e sembra essere convinto che sarà il suo anno. Siamo curiosi di vedere come sarà accolto al Madison Square Garden quando tornerà da avversario. Tra il pubblico ci sarà il Sabba per un resoconto dettagliato e una diretta twitter su Hockey Night in Cividale.

6 – Repeat di Chicago
Riusciranno i Blackhawks a confermarsi campioni? Non si vede un repeat dal 1998 (Detroit Red Wings), ma Kane e compagni sono già riusciti nell’impresa di sollevare 2 Stanley Cup in 4 anni.

2013CupParade4_std

7- Sidney Crosby lontano dall’infermeria
Non ci si ricorda neanche quando è stata l’ultima volta che il capitano dei Penguins ha giocato una stagione intera. Sarà questo l’anno giusto? Se dovesse giocare 82 partite a quanti punti arriveremo? 130? 140? Toccheremo sicuramente cifre d’altri tempi. D’altro canto, un Crosby rotto, vista la profondità del roster di Pittsburgh, potrebbe far precipitare la squadra nella lotta per la wildcard.

8 – Situazione portieri
Mai come ora, la situazione tra i pali sembra essere incerta. Sono molte le squadre che hanno adottato la tattica dei “due galli nello stesso pollaio”, senza uno starter titolare e un backup di supporto, ma con due goalie pronti a farsi concorrenza e a dividersi le gare. Su tutti Brodeur/Schneider nei Devils, ma da citare Mason/Emery a Philadelphia, addirittura Halak/Elliot/Allen a St.Louis, Hiller/Fasth ad Anaheim e Reimer/Bernier a Toronto. Con Vokoun rotto in pre-season, potrebbe essere anche l’ultima chanche di Fleury a Pittsburgh, mentre a Los Angeles ci si aspetta il bounce-back di Quick.

9 – Rookies
Con Johathan Drouin (terza scelta assoluta al draft 2013) mandato a dominare le giovanili, la lotta per il Calder Trophy sembra essere lo stesso interessante. Su tutti Nathan MacKinnon (COL), Valeri Nichushkin (DAL) e Seth Jones (NSH). Da citare Forsberg (NSH), Scheifele e Trouba (WPG), Grigorenko (BUF), Strome (NYI) e Barkov (FLA). Qui le previsioni sono difficili. Seguire per credere.

10 – Ultima stagione per le vecchie glorie
Ci sono stelle che hanno brillato negli anni 90 e 2000 che potrebbero essere alla loro ultima stagione: Selanne (Ducks), Brodeur (Devils), Jagr (Devils), Alfredsson (Red Wings). C’è chi è vicino ai quaranta e chi li supera, ma riusciranno a brillare ancora un’ultima volta?

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter, su Facebook e su Flipboard

Post By Hockey Night in Cividale (342 Posts)

HNC è il canale di Play.it interamente dedicato al mondo della NHL.
Podcast, news e cinguettii [ @RadioHNC ] per tenervi sempre aggiornati sull’hockey nordamericano e non solo.

Website: → Hockey Night in Cividale

Connect

One thought on “Stagione NHL al via: le 10 cose da non perdere

Commenta