crosb644Ci risiamo, corsi e ricorsi storici sulla National Hockey League, record su record, storie su storie e quasi sempre guardando la Nhl attuale spunta fuori il suo nome, Sidney Crosby.

Il buon predestinato, da quando 2 commozioni cerebrali gli hanno rimesso tutti i neuroni apposto, sta macinando punti su punti, guida la classifica marcatori con 36 punti grazie a 13 gol e 23 assist ma soprattutto ha già raggiunto quota 700 punti in carriera.

Così nella stagione attuale Crosby ha fatto cifra tonda nei gol (251) e negli assist (450) e insieme al gemello Malkin è iniziato un testa a testa nei primati stagionali che poi, come le ultime postseason, sparirà nei playoff.

In ogni caso a Crosby bisogna dar giusto tributo, nella classifica dei Pinguini con più punti è al sesto posto dietro Mario Lemieux, Jaromir Jagr, Jean Pronovost, Rick Kehoe e Kevin Stevens ma continuando di questo passo l’assalto ai primi posti sembra abbastanza fattibile.

Tra i giocatori in attività è quello che ha giocato meno partite per arrivare a quota 700, scendendo sul ghiaccio 498 volte per una media punti di 1,40, in pratica giocando le stesse partite di Lemieux (915) in prospettiva Crosby si aggirerebbe su i 1.287, lontano dai 1.723 di Super Mario (cosi, 2 numeri tanto per capire i 2 pianeti).

Sempre tra i giocatori presenti oggi sul ghiaccio Crosby è stato più veloce di Teemu Selanne, a quota 700 dopo 531 partite, di Jaromir Jagr a quota 557 in maglia Penguins, Alex Ovechkin in 579 gare e Dany Heatley in 685.

Va dato atto a Sid che a 26 anni arrivare a quota 700 è un gran bel traguardo e che come punti/partita è dietro solo all’inarrivabile Gretzky, a Lemieux, a Mike Bossy e Jari Kurri ma i fan del pianeta Crosbylandia commentano che in altre epoche si segnava più facilmente.

In ottica sorpassi in vista nella classifica di tutti i tempi il mirino di Crosby è verso Henrik Zetterberg a quota 702 in 742 partite, Scott Gomez fermo a quota 706 come Marc Savard (che risulta ancora in attività nel sito Nhl) poi Olli Jokinen a 714 punti e più difficilmente per l’annata in corso arrivare ai 763 di Todd Bertuzzi e visto che nel giorno del Ringraziamento verso SC87 si vola a quota 764 firmato Alex Ovechkin.

Cosi per i tifosi Penguins i sogni son sempre alla finestra, anche Malkin sembra in fase di risveglio (d’altronde Sochi si avvicina) e punta il trono stagionale di Crosby a meno uno, dunque cosa potrà mai fermare i Penguins dalla scalata verso la Stanley Cup?

Io un indizio lo avrei, mi sa gioca in porta e ha il numero 29 sulla maglia.

Post By Francesco Fiori (172 Posts)

Supereroe travestito di giorno da ragioniere e di notte da redattore, Francesco Fiori nasce il 30 maggio 1983 a Sassari e da subito capisce che lo sport è come una passione esagerata, allevato con pane e album Panini. Un sardo che ama il ghiaccio, impossibile, conosce la Nhl grazie ai compiti dell’ora di pranzo che rinvia a causa della dipendenza da TELEPIU2. E’ nel giugno 2008 che decide per curiosità di collaborare con Playitusa grazie ad un pezzo dedicato al grande eroe Mario Lemieux. Non solo Hockey tra le passioni di colui che è casinista, testardo e sognatore (più altri mille difetti), segnala l’amore per la bici (definita sua dolce metà) ma anche una dedizione totale a calcio (INTER), basket (DINAMO SASSARI) e qualsiasi cosa sia sotto la voce SPORT e non lo faccia dormire.
Se anche voi non dormite rintracciatemi alla mail francesco.fiori@playitusa.com giusto per 2 risate.

Connect

Commenta