Di nuovo. Per la terza volta il finale è favorevole alla Big Blue Nation e, in particolare, al ragazzo che indossa la maglia numero 2 Aaron “The Clutch” Harrison.

Ebbene si, il giovane atleta di Calipari per la terza volta durante questo torneo di dimostra infallibile nei momenti decisivi della partita. Contro Louisville a 39 secondi dalla fine e sotto di un punto, segna la tripla del sorpasso, contro Michigan a due secondi dalla fine spara la tripla della vittoria in faccia Caris Levert, che aveva difeso benissimo, e alle semifinali delle Final Four segna e porta i suoi in finali grazie ad un’altra tripla decisiva, stavolta in faccia Josh Gasser anche lui autore di una buona difesa.

Però partiamo dall’inizio. Questa partita è stata veramente bella e, come tante altre partite del torneo, la squadra sconfitta non meritava di perdere. Wisconsin ha fatto una splendida partita, nel primo tempo è riuscita a trovare punti grazie ad una circolazione di palla sul perimetro ai limiti del perfetto, ha trovato punti da Brust e Jackson ma, anche dal meno conosciuto Bronson Koenig, che nel primo tempo ha tenuto i ragazzi di Bo Ryan in partita e anche in vantaggio per tutto il primo tempo.

Nel primo tempo Kentucky ha perso molti palloni che hanno fatto, soprattutto nei primi minuti, scappare le guardie dei Badgers in transizione e sono stati puniti dalle loro triple. Il primo tempo finisce 40-36 per Wisconsin, vantaggio risicato per quanto hanno fatto vedere i Badgers nel primo tempo, forse sono stati un po’ sciuponi in alcune situazioni dove hanno trovato anche qualche extra-possesso.

Il secondo tempo inizia bene per i ragazzi di Ryan, con la tripla di Sam Dekker. Però da questa tripla, Kentucky piazza un parziale di 15-0 in quattro minuti che cambia sia l’inerzia che il comando della partita, dando il +8 a Kentucky. Wisconsin non si da per vinta e inizia ad imbrigliare l’attacco dei Wildcats e rispondono con un controbreak di 13-4, che porta i Badgers sopra di uno ad 11 minuti dalla fine.

Da qui in poi i Badgers prendono in controllo dell partita, tentato di dare il colpo di grazie a Kentcuky, che abbiamo visto nel corso di questo torneo sa rimontare. Wisconsin sopra di 2 o 3, al massimo 5 a sei minuti dalla fine della partita.

Poythrees mette il layup del +2 Kentucky a due minuti dalla fine, risponde Kaminsky nell’ultimo minuto e a 16 secondi dalla fine Traveon Jackson mette a segno due liberi di importanza capitale e il risultato si aggiorna sul 73-71.

Seguono due Timeout, chiamati uno per parte, e diamo via all’ultima azione. Lo schema disegnato da Calipari non va a buon fine, quindi Andrew Harrison mette la palla nelle mani del gemello che senza ritmo, tira e il risultato e solo retina. +1 Kentucky e cinque secondi a disposzione di Bo Ryan per disegnare lo schema che lo potrebbe portare alla prima Championship Game della sua carriera.

Lo schema però, non porta i frutti sperati. Palla a Jackson, già autore di un Buzzer-Beater in stagione ai danni dei Spartans in Regular Season, e il tiro si spegne sul ferro. Seconda finale in tre anni per i Calippo Boys.

Grande merito ad entrambe le squadre che hanno preso parte ad una delle partite più belle della stagione, alla fine ha vinto il talento e la fisicità dei ragazzi di Calipari sull’organizzazione di gioco dei ragazzi di Bo Ryan.

Sarebbe stato un gran traguardo per i Badgers, che hanno disputato un’ottima stagione. Forse nel complesso hanno giocato meglio loro, ma non sempre la squadra più meritevole vince.

Grandissima partita dei Wildcats che per l’ennesima volta sono stati sotto e hanno trovato la forza di reagire.

La finale,quindi, sarà Kentucky-Connecticut, lunedi notte alle 3.00.

Due piccole curiosità, una sulla finale e una su Kentucky: questa sarà la finale dove le protagoniste avranno i seed più bassi di sempre, mai una #7 e una #8 si erano incontrate nella finale del torneo.

Seconda curiosità: Kentcuky è imbattuta da 11 partite al torneo, 6 della cavalcata vincente del 2012, 5 di quest’anno, la scorsa stagione furono relegati al NIT, lo sapete contro chi è stata l’ultima sconfitta di Kentucky al torneo: Final Four 2011, Kemba Walker e i suoi battono 56-55 Kentucky alle semifinali e vanno a vincere il terzo torneo della storia di Uconn.

Connecticut 56 Kentucky 55 nelle semifinali delle Final Four 2011, Connecticut-Kentucky si contenderanno il titolo NCAA 2014 ad Arlington,Texas.

Post By paolom (36 Posts)

Connect

Commenta