Utah 96 – 102 DALLAS

La notte dopo aver battuto di un punto i Miami Heat, i Jazz si arrendono a WunderDirk. Non basta un ultimo quarto da 41p. per gli ospiti per vincere contro i Mavs.

Per Nowitzki alla fine ci saranno 40p. e 6r. con 14-21 al tiro 3-8 da tre e 9-10 ai liberi. Con lui, in doppia cifra, il solo Terry (22p. con 3-6 dall’arco).

Più equilibrato l’attacco dei Jazz che mandano cinque uomini oltre quota dieci, con un egregio Paul Millsap da 24p. 6r. 5rec. con 11-17 al tiro e un Al Jefferson che chiuderà (unico in tutta la gara) con una doppia doppia, 11p. e 10r.

 

Oklahoma City 90 – 97 ATLANTA

Non arriva la trentesima vittoria stagionale per i Thunder, battuti in Georgia dagli Atlanta Hawks.

Tra le fila di OKC ancora una volta stellare Kevin Durant con 35p. 8r. 2a. 3rec. con 9-23 al tiro ma uno stonato 3-10 dall’arco. Russell Westbrook ne aggiunge 25 con 4a. (10-21, 3-8). Harden e Ibaka a quota 10p., poi sostanzialmente nient’altro.

Tra gli Hawks si segnala un’altra grande partita di Josh Smith, 30p. 12r. 4a. con 10-22 e 9-13 ai liberi. Con lui, in doppia cifra sono andati Jeff Teague (16p. con 7-13), Kirk Hinrich (10p. con 4-7 e 2-2 da tre), Zaza Pachulia (10p. e 14r.).

 

Milwaukee 98 – 114 ORLANDO

Vittoria da ultimo quarto per i Magic, guidati da un Dwight Howard formato maxi da 28p. 14r. 4rec. e 1st. che tira bene dal campo (11-17) ma in maniera imbarazzante ai liberi (6-14). Oltre quota dieci punti ci vanno in altri cinque Magic: Richardson (18p. 5r. 3a. con 8-15 al tiro e 2-6 da tre), Turkoglu e Ryan Anderson con 16 punti a testa (4-10 dall’arco in due – il turco da via anche 9a.), JJ Redick con 14p. e Chris Duhon (12p. tutti dall’arco: chiuderà con 4-5). I Magic tirano con 14-27 da tre e con 42-81 dal campo.

Tra i Bucks solito Brandon Jennings da 27p. con 3r. e 5a., Ersan Ilyasova con 18p. 7r. 3a. con 7-13 e 1-1 da tre.

 

Cleveland 98 – 101 WASHINGTON

Arriva sul filo di lana l’ottava vittoria stagionale (su 36 partite) degli Wizards, contro dei Cavs in decisa crisi (5L consecutiva).

Per i padroni di casa Jordan Crawford ne mette 31 con 5-11 dall’arco, John Wall chiude con 24p. 5r. 5a., JaValone McGee sfiora la doppia doppia con 9p. 12r. 4st.

Per i Cavs è sugli scudi ancora una volta Antawn Jamison (24,7p. nelle ultime tre, 17,7 di media in stagione per il 35enne da North Carolina) che chiude con 29p. 9r. 5a. 4rec. 2st. con 11-24 al tiro. Con lui Kyrie Irving chiude con 20p. e 6a. con 8-14 al tiro.

 

INDIANA 102 – 84 New Orleans

Partita che dura 12 minuti. Dopo un primo quarto equilibrato i Pacers prendono il largo arrivando a metà gara sul +17. Non si girano più indietro e chiudono mandando, come sempre, sei uomini in doppia cifra tra cui si esaltano le prove di Granger (20p. con 4-7 da tre), West (14+13) e Amundson (11+10).

Tra gli Hornets buone prove di Jarrett Jack con 18p. con 6-11 e Marco Belinelli, che chiude con 15p. in 37 minuti (6-16). Per il Beli sono 16,3 di media nelle ultime tre, seppur tirando con un brutto 38,1% al tiro.

 

Detroit 83 – 100 MEMPHIS

Vittoria da ultimo quarto per i Grizzlies. Pari dopo un quarto, sotto di uno a metà gara, ancora sotto di uno dopo tre quarti, Memphis decide di giocare (e i Pistons decidono di uscire dal campo) negli ultimi dodici minuti, chiusi con un parziale di 31-13 per gli ospiti.

Tra i padroni di casa si segnalano Stuckey (20p. 4r. 4a. con 6-22 al tiro) e Greg Monroe (14p. e 11r.). La squadra nel complesso tira con il 38,2% dal campo e 22,2% dall’arco.

I Grizzlies mandano in campo nove giocatori e di questi ben sette chiudono oltre i 10 punti, guidati dal duo Gasol Mayo che chiude con 34p. 13r. e 3st. (per Mayo canestri solo da tre, saranno 4-5 le triple segnate). Accanto a loro segnalo Mike Conley che chiude con 10p. e 12a.

 

MINNESOTA 122 – 110 Portland

Partita spumeggiante in Oregon. Vincendo sostanzialmente nell’ultima frazione di gioco i T’Wolves riagguantano quota .500 con 19W e 19L. Per i Blazers, invece, si tratta della terza sconfitta consecutiva, che vale mezza gara di distanza proprio dai giocatori del Minnesota (record 18-19).

Assoluto protagonista della serata il fresco vincitore della Gara dei Tre punti Kevin Love, che chiude la sua magica serata con 42p. 10r. e 4a. con 15-27 al tiro e soprattutto un 5-8 dall’arco che onora il premio vinto sabato scorso.

Per Ricky Rubio continuano le difficoltà al tiro (solo 1-8 per 6p. complessivi – nelle ultime quattro viaggia con il 19% al tiro), ma non ha difficoltà a far girare la squadra, dando via 12 assists.

Tra i Blazers, Batum Wallace e Craword scollinano oltre quota venti punti (29 – 25 – 23 rispettivamente) con Geraldo che aggiunge anche 14r. e 5 recuperi alla causa.

Post By Giuseppe TJ Vallone (45 Posts)

Laureato in Legge, appassionato di basket e fotografia, guardo la vita attraverso un obiettivo e con la palla a spicchi in mano…

Twitter: @peppevallo
Facebook: www.facebook.com/PHeppevallo

Connect

78 thoughts on “NBA – Nowitzki e Love da favola, cade OKC ad Atlanta

  1. Heat e Thunders in finale, ok, io aspetterei per vedere dallas, lo dico perché dirk è ormai ritornato ai suoi standard(40pts), il che fa la differenza. Inoltre se odom accende il cervello e gioca come sa, i mavs rimangono indubbiamente tra le favorite.

    Love si mangia aldridge, e dimostra che quando è in giornata può segnare in ogni modo e da ogni posizione.

    Intanto oggi Heat vs Lakers, e kobe decide di mettere un pò di pepe alla sfida:

    http://espn.go.com/los-angeles/nba/story/_/id/7640850/los-angeles-lakers-kobe-bryant-says-had-no-rivals-16-year-nba-career

  2. Non sono incaxxato perché perdiamo
    ormai sembra che l’abbiamo data su
    a volte sembra che solo Wallace e Batum abbiano voglia….
    Quello che fa pensare è che ultimamente le perdiamo tutte in casa…tranne il regalo degli Spurs.
    Mi dispiace dirlo
    ma Io l’avevo detto, anche quando eravamo primi ad ovest.

  3. Ma un xlamoroso colpo di scena con il ritorno di roy e oden la prossima stagione? Mai dire mai.

  4. Beh, Kobe voleva solo sottolineare che nn ha mai avuto un avversario di riferimento, per motivi spesso anagrafici o di posizione…non voleva mancare di rispetto a LeBron e soci…sotto questo punto di vista, anche MJ potrebbe dire la stessa cosa…

  5. Beh insomma t-mac fino a quando è stato sano non era da meno, iverson idem. Wade e james sono arrivati nel 2003 e già dalla stagione successiva erano mostruosi. Poi non voleva provocare però è chiaro che il giorno prima della gara contro gli heat parole simili possano dare una spinta in più al match.

  6. Jordan sì che invece non ha avuto un avversario davvero alla sua portata, non tanto perché lui era fuori portata. Nique era forte, un atleta irreale, ma non era credo al livello di un t-mac, un wade o james. Drexler idem. Nei 90’s c’erano drexler, penny, mitch richmond, sprewell, grant hill poi? Il fatto è che nei 90’s i grandi realizzatori e star assolute erano i pivot non gli sterni. Cioè hakeem(punte di 27pts), l’ammiraglio(29pts), shaq(29pts), ewing(24 fissi), zo che era il meno forte(21pts). Esterni come quelli dei 2000’s neanche l’ombra.

  7. Ma dove volete che vada Dallas su, siamo seri, ok Dirk è tornato sui suoi livelli ma questi hanno vinto il titolo l’anno scorso grazie a Chandler e Barea soprattutto, Dirk c’era già due anni fa, tre anni fa, quattro anni fa ecc…

  8. un pò di pepe in più alla sfida di stanotte… kobe ne puoi segnare anche 50 ma per me gli amigos (se giocano bene) vincono…

  9. Basta vedere le medie in carriera delle guardie anni 90 e confrontarle con quelle degli anni 2000 escludendo Michael e kobe…c’è un abisso a favore dei t-Mac,iverson e compagnia…questo facendo un analisi generale e sommaria…se si approfondisce la differenza è ancora superiore

  10. beh devo dire che restare svegli fino alle 5 e mezza stanotte è stata proprio una bella mossa….Love che va di numero di maglietta nel ritorno a casa,partita divertente,i Blazers non hanno fatto sconti,apparte il primo quarto dove erano svogliati e disattenti per il resto della gara hanno dato battaglia…anche Webster partitona (21+8 rebs),la migliore della sua stagione fino ad ora,che sia solo una coincidenza a casa della squadra che lo ha draftato e scaricato?? sottotono LMA ben contenuto in difesa da Love e Pekovic

  11. Forse è arrivato il momento di salutare McMillan. Ho l’impressione che non rimarrà su quel pino per molto. Mi sembra una squadra senza bussola che vive di talento. Ora come ora vivacchiano sul 50% di vittorie quando il roster sarebbe sufficiente per andare ai PO senza patemi.

    Perchè è palese che non siano inferiori ai Nuggets e men che meno ai Rockets. I Wolves hanno dimostrato una cosa: se hanno una guardia con punti nelle mani sono in grado di competere contro chiunque. Personalmente così com’è la situazione, vedo per loro più futuro di quanto ne abbiano i Nuggets, i Blazers, i Rockets, i Lakers (attuali), Mavs (attuali) e forse gli stessi Grizzlies.

    • il punto è che come potenziale i Wolves ne hanno da vendere,il nocciolo della questione sarà vedere se lo esprimeranno a pieno,credo che servano ancora due giocatori per fare un pò di danni,un 2 titolare legittimo e un lungo buono a difendere,e uno di questi due dovrebbe essere un veterano,molte volte si sente la mancanza di uno con esperienza,anche se Barea un minimo sta aiutando…i Blazers sono inspiegabili perchè come talento non sono dietro a molti nella western,vederli sotto il 50% è quantomeno anomalo….il problema più grande che hanno quest anno è che al ruolo di PG non stanno avendo quello che si aspettavano da Felton,e ne stanno risentendo molto,poi anche McMillan secondo me lì ha fatto il suo tempo..

  12. squadre come portland o denver sono troppo scarse sotto canestro per pensare di andare lontano
    piccola notazione su Belinelli.. quando gioca da guardia pura, cioè in uscita dai blocchi o nell’angolo ad aspettare la tripla si esprime al meglio e questo si vede oggi come ai tempi d’oro della Fortitudo in finale scudetto. Spero che in ottica nazionale Pianigiani gli tolga la palla dalle mani e lo sfrutti per quello che è il suo potenziale.

    • Vero, salvo che in nazionale non c’è un play degno di questo nome. Maestranzi, Cinciarini (tifo Cantù) sono improponibili come Poeta che dei tre ha più talento. Spero che il giovane De Nicolao possa fare il salto di qualità.

      Purtroppo come nazionale siamo scoperti in due ruoli, play e centro, guarda caso il cardine di ogni squadra vincente.

  13. Ieri niente NBA…. UNC @ Duke era troppo gustosa in potenziale … Peccato che la partita non dia mai iniziata, apparte la rimonta nella seconda parte del secondo tempo di duke, ma niente di che…
    Deludente rivers… Barnes normale, henson che mi sorprende di più ogni volta che lo vedo e marshall fantastico

    Alert
    A riguardo di marshall, sarebbe la scelta perfetta per i kings se vi capita una intorno alla 10… Ha una grande visione di gioco, capacita di passaggio esagerata, pochissimi egoismi e palle d’acciaio quando serve… Nota fondamentale, il 30% dei suoi assist sono per il centro… Cousin sarebbe felice come una Pasqua

  14. Penso che se Roy torna, non può giocare per portland almeno fino alla fine del suo ultimo contratto (2015?)

    • quel contratto tecnicamente non esiste più,non conta più sul cap anche se i soldoni andranno nel conto in banca di Roy pagati dall assicurazione…quindi credo che dovrebbe firmare un altro contratto nel caso in cui volesse tentare l impresa…

  15. Pronostici
    New York at Boston – NYK
    New Jersey at Charlotte – NJN
    LA Clippers at Houston – CLIPPERS
    Miami at LA Lakers – LAKERS
    Chicago at Philadelphia – PHILA
    Sacramento at Phoenix – PHX
    Denver at San Antonio – SAS
    Golden State at Toronto – WARRIORS

  16. Non pensavo di dovermi risollevare con il Derby
    Va beh, tanto meglio!
    Nate via, magari è ora.
    Roy: perché deve rischiare la sua salute? Io non lo farei.
    Per il resto non so che pensare, boh, anche a me sembra che il talento non manchi,
    ma senza idee non ci fai niente.
    Il bello che a ovest la partita sarebbe ancora aperta,
    a parte Spues e Mavs tutte sono in bilico,
    anche i Lakers secondo me…

  17. mi sto guardando celtici knicks.la saga delle palle perse stile parrocchiale..uno scempio…

  18. come fa quel c……e di Bagatta a dire che Cleveland (13-22), dato i continui miglioramenti di Irving, potrebbe soffiare il posto ai playoffs ad Atlanta (22-15)!!! Ma perchè lo fanno ancora lavorare???
    Se poi sono veri gli ultimi rumors che darebbero il rientro di Horford a inizio aprile, Atlanta è una legittima contender.

  19. Mamma mia…terzo tempo allucinante…difesa d’antoniana pura…….che si impicca..da bestemmie

  20. Atlanta contender mai, bravi, sempre bravi in rs per poi implodere nei playoffs. Non hanno chi toglie le castagne del fuoco nei momenti chiave, ed anzi, il migliore che avevano lo hanno dato via(crawford). Hawks contender solo se torna horford ma sopratutto se t-mac torna in forma stile magic…

  21. L’attacco dei knicks ha delle inquietanti similitudini con l’improvvisazione jazzistica…

  22. Ora, io non so se kobe ha stuprato quella ragazza, ma sicuramente wade potrebbe accusarlo per come lo ha trattato fino ad ora…assurdo! 5-5!

  23. Mostruoso kobe 8-10 18pts…

    Nel mentre finita la gara tra boston e knicks con un discreto 18+17+20 di rondo…

  24. Wade ha chiesto pubblicamente scusa a Bryant per la manata che gli ha dato. Direi giustamente dato che è stata una cosa abbastanza gratuita; una manata da dietro, in faccia, senza la minima possibilità di rubargli palla, e tutto questo all’All Star Game, dove la gente si scansa per far schiacciare il prossimo… è stato un gesto veramente da coglioni.

    A vedere stasera Bryant non l’ha presa benissimo…

  25. Mostruoso primo quarto di Bryant ma temo non duri, adesso incomincerà a sparacchiare, lieto di sbagliarmi, comunque dire che se l’è legata al dito il flagrant di Wade è un eufemismo….

  26. io questo dubbio l avevo da un pò di settimane,ma stasera forse ho avuto la conferma: Ainge beve,e tanto pure…tra tutto il roster dei Celtici Rondo è proprio l ULTIMO da scambiare….chiaro che viene aiutato nelle sue prestazioni da due mostri come PP e Allen,però diamine questo è il più giovane dei giocatori importanti del loro roster ed è davvero il collante,un atteggiamento spaventoso,uno che vuole vincere sempre (in più non è strapagato)….perchè cederlo??

  27. poi ci si lamenta se gli Heat giocano in 3 (anzi, in 2, dato che manca Bosh)…quando gli danno la palla a gente come Haslem o Anthony, stasera sono solo disastri…certo un pivot che distingua un pallone da basket da uno da pallavvolo già sarebbe un punto di partenza…nella storia della Lega mai nessuno ha avuto in 5 un giocatore così scarso come Anthony…

    Per quanto fossero giocatori dal talento limitato, Elson, Mohammed, perfino Dampier, avevano una mezza idea di cosa fosse la pallacanestro…Joel dovrebbe al massimo essere un cambio da 10-15 minuti a partita, e si trova a partire titolare in una squadra che punta al titolo…

  28. Bella partita… preferirei partecipare ad un suicidio collettivo di quelle strambe sette. Sarebbe persino migliore rivedere il derby perso, guarda!

  29. Posso dire una cosa? Gli arbitri stanno rovinando la partita, fischi a senso unico, evidentemente è stato deciso che questa partita la debbono vincere i gialloviola. Davvero brutta brutta, assieme alle decine di tiri mancati dal supporting cast Heat, stanno rendendo lo spettacolo inguardabile

  30. Ma adesso perchè se l’è presa con Murphy? Non l’aveva neanche toccato. Intelligenza suprema…………

  31. Unica nota positiva per ora per Spoelstra è la disponibilità di LBJ in marcatura su un 4 (tra l’altro neanche il primo scemo che passa). Non un brutto segnale in ottica futura. Intanto Miami depone le arme senza Wade…

  32. 4 falli in quanto? 3 minuti? Davvero questa stagione sembra il fratello scemo, se fosse LBJ a giocare così, non oso immaginare i commenti

  33. Beh gli arbitri non premiano il gioco duro degli heat. Certo wade alcune vaccate poteva risparmiarsele.

  34. Wade imbarazzante in negativo (fantastico il calcio volante), Artest in positivo.
    Battier difesa clamorosa è riduttivo, assurdo che uno come lui non abbia mai vinto il premio e venga data importanza a vaccate come stoppate e rubate.
    Ma i 2 falli che hanno fischiato a Gasol dove stavano? Non è che contino molto, però non lo capisco proprio; si stanno prendendo a sportellate là sotto con James, cosa c’è di strano?

  35. Già IYW, sembrava Oden dei bei vecchi tempi. Comunque immagino sarà decisivo nei PO alla fine, ma se gli Heat sono dati con certezza in finale,mah… Ah vero, quando si vedono un Howard ed un Haslem così…incontenibili!

  36. Si in effetti arbitri ridicoli ma che non hanno condizionato fortunatamente la gara… Adesso e’ l’uomo mascherato che sta facendo vedere a battier i sorci verdi

  37. Poi al di là dell’arbitraggio che in casa di solito è leggermente di parte, ma è normale, direi che i lunghi degli heat sono imbarazzanti, semplicemente. Leggo 1-15. Già troppo che gli heat non siano sotto di 30.

  38. Oddio sarebbe bastato un wade mentalmente sano per potersela giocare. Credo comunque che non arriveranno particolari critiche per lui. Immaginarmi james che gioca così contro i lakers tirando male facendo cazzate varie e uscendo per falli così, beh lo avrebbero crocifisso all’istante.

  39. Bryant ha perfettamente ragione!!!
    La partita di questa sera l’ha dimostrato.
    E non fatevi ingannare solo dalla fase offensiva,
    s’è sacrificato tanto anche in difesa
    mentre i 2 hanno lasciato il lavoro a Battier.

  40. giangio

    su dai, uno marcava artest e quando serviva gasol, wade si è preso kobe all’inizio, non diciamo sciocchezze. E che se i tuoi tirano con % da golf allora non la vinci, mai considerando la gara di wade e l’assenza di bosh.

    • Ma l’hai vista la partita?
      Ma James e Wade dov’erano?
      Ma soprattutto James…
      Ripeto
      Bryant aveva ragione e aveva tutto da perdere dopo le sue dichiarazioni: già dal primo secondo ha fatto capire a tutti chi era il più forte!

  41. La variabile impazzita è stata artest(mi rifiuto di scrivere quella cagata di nome).

  42. Bryant ha solo fatto un’ottima partita, ed in tante occasioni passate è stato battuto, nel confronto diretto e nel punteggio, da Wade o LBJ. Gli Heat semplicemente non sono venuti in California a giocare, pensavano forse che i Lakers, leggendo il nome “Los Heat” sulle magliette, si cagassero sotto

    Unico in campo è stato LBJ, che se fosse stato circondato da giocatori e non da pupazzi avrebbe fatto 15 assist. I Lakers debbono essere contenti della W e trarne indicazioni (ad esempio che la loro coppia di lunghi non ce l’ha nessuno), ma anche rendersi conto che non sempre Wade sarà imbarazzante, Bosh assente, ed i lunghi Heat faranno 1-15 pur tirando da 10cm

    Artest non giocherà sempre come se fosse Pierce in attacco, e magari James si ricorderà che il suo jump shot è migliorato si, ma potrebbe anche provare a battere l’uomo dal palleggio, specie se è veloce la metà (vedi Metta World)

    E forse (ma a questo ci credo poco) il Filippino un giorno imparerà che se alla tua squadra manca l’unico lungo che segna, e gli altri hanno un 2.15 ed un 2.10 sotto, forse l’attacco a metà campo paga poco, e sarebbe meglio correre, fosse anche dalla rimessa, specie se hai quei due in campo aperto, specie se sei sotto nel punteggio, e comunque stai perdendo palloni su palloni anche a metà campo

    Gli Heat peggiori della stagione, contro i migliori Lakers. Non poteva finire diversamente

  43. LOL, ottima partita, ma ripigliate, 33 in faccia a tre dei migliori esterni difensivi della lega, e ha annullato Wade per tutta la partita, ottima partita, ahahaahahaha

  44. Giangio

    Stai bene? James cosa doveva fare esattamente? Marcare a turno kobe, artest, gasol? No, hai il coraggio di scrivere “sopratutto james”. Chiaro che non ha senso discutere in situaizoni come queste, e dopo commenti simili.

    • Io non sono così morboso come gli americani che hanno fatto vedere 100 volte il passaggio ad Haslem contro i Jazz
      però James quando mai è stato decisivo nelle partite importanti?
      Io ripeto
      dopo le premesse della partia Bryant aveva tutto da perdere,
      e abbiamo visto come è andata.

  45. Partita che non dice nulla. Una squadra senza Bosh, con i “centri” alla Cuccarolo e un Wade schifoso mentre gli altri con Metta versione extralusso oltre ad un ottimo Bryant. In un contesto del genere la vittoria come la sconfitta contano solo per le statistiche.

  46. Beh, se fai 33 punti per me è un ottima prestazione, se qualcuno la vuole chiamare mostruosa, cavoli suoi, a me non è parsa. Annullato Wade? Si vede che nn hai visto la partita, o l’hai vista con gli occhi foderati di prosciutto, dato che Wade si è annullato da solo, e negli ultimi 4 falli in pochi minuti i meriti di Kobe mi sono sconosciuti

  47. L’unico merito di braynt e’ forse quello di averlo fatto innervosire un po’.. Quando uno ti sengna in faccia a ripetizione e non lo tieni un minimo t’incazzi

Commenta