act_andrew_bynumIl centro Andrew Bynum ha stipulato un accordo con i Cavaliers per il suo approdo a Cleveland: il contratto è un biennale da 24 milioni di dollari con la team option per il secondo anno, scelta intelligente da parte dei Cavs che potranno valutare attentamente le condizioni fisiche del centro ex Lakers e 76ers.

Di garantito nel primo ci sono sei milioni, mentre per salire a dodici Bynum dovrà giocare un numero minimo di partite e raggiungere determinati obiettivi. La team option garantisce a Cleveland la possibilità di liberarsi del contratto di Bynum in vista della prossima off season dove ci saranno tantissimi nomi interessanti.

Oppure, se Bynum dovesse rimanere sano, i Cavs avrebbero formato un asse playmaker-centro tra i più forti della Nba con il quale potrebbero ingolosire parecchi nomi illustri, compreso LeBron James, formando una squadra pronta per la scalata al vertice.

Con questa firma i Cavs si assicurano uno dei centri potenzialmente più forti della Lega, che unito al talento di Irving ed al valido roster messo assieme dalla dirigenza, lanceranno la franchigia dell’Ohio alla corsa play off, ora obiettivo più che realistico stando alle attuali situazioni ad East.

Post By Federico Vedovelli (538 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

5 thoughts on “NBA – Andrew Bynum firma con Cleveland

  1. niente da dire…al momento ai 24$ x 2 anni ho sobbalzato…ma garantiti sono praticamente una gran presa…se e’ sano e’ dominante nel ruolo…ma in igni caso non credo bastera’ x richiamare LeBron…x motivi diciamo cosi logistici e anche tattici…ha appena vinto un titolo giocando praticamente da centro….non ne andra’ a cercare un altro da eliminare…

  2. LeBron o non LeBron, la scelta è ottima anche dal punto di vista strategico: se Bynum rende bene e mantiene le ginocchia sane per una stagione intera, è un’ottima pedina per iniziare la ricostruzione ad alti livelli (potrebbero diventare attraenti anche per altri FA, non solo James), mentre se si scassa come suo solito, sarà stato un tentativo a basso sacrificio salariale, in una squadra che comunque non si sa se è già pronta a competere a buoni livelli (Bennett da riprendere fisicamente e definire in un ruolo, troppi “equivoci tattici” tra le ali, Waiters atteso a maggiore continuità…)

Commenta