patriots-falcons-football-brandon-bolden_pg_600

New England 30 at Atlanta 23

Seppure manchino ancora Gronkowski e Amendola, i Patriots battono i Falcons al Georgia Dome portando così il record sul 4-0 mentre i Falcons sono fermi a un 2-2 piuttosto inatteso con i Saints che potrebbero prendere il largo nel caso di vittoria questa sera in casa contro Miami.

Tom Brady è sempre una garanzia: completa un buon 20 su 31, lancia 316 yards e 2 td senza commettere errori determinanti. Kenbrell Thompkins riceve 127 yards più un td, il secondo lo sigla Matthew Mulligan; bene pure Julian Edelman con 118 yards e il back field produce 132 yards con LeGarrette Blount che segna un td da 47 yards. La difesa concede molto al gioco aereo avversario, ma blocca il running game a 58 yards e piazza un intercetto con Aqib Talib.

I Falcons subiscono uno svantaggio di 17 lunghezze e provano a recuperare però senza successo: Matt Ryan completa 34 lanci su 54 per 421 yards, 2 td oltre al pick subito. Tony Gonzalez ne riceve ben due di td più 149 yards e Julio Jones aiuta i suoi compagni con 108 yards in 6 prese. Il back field è poco efficiente complice l’assenza di Steven Jackson, per il resto la difesa porta poca pressione e concede ampi guadagni all’attacco avversario. Mike Smith deve aggiornare subito i suoi se non vuole perdere di vista i rivali di New Orleans.

Philadelphia 20 at Denver 52

Phila dura un tempo poi i Broncos prendono il largo e non ce né più per nessuno. Altra partita magistrale di Peyton Manning, a segno 4 volte e con 327 yards in un preciso 28 su 34; Demaryius Thomas e Wes Welker vanno entrambi a segno per due volte ma tutto il reparto si fa notare mettendo in evidenza tutte le difficoltà della difesa eagle. Il back field produce 141 yards con un ispirato Knowshon Moreno, autore di 78 yards e un td. Bene pure gli special team che mettono a segno due marcature pesanti grazie al kick off return di Trindon Holliday e al punt bloccato da Steven Johnson.

Eagles capaci di un buon primo tempo, però dopo mollano e il passivo diventa troppo pesante. Michael Vick lancia 248 yards e ne corre 41 e la star LeSean McCoy prova a infierire qualche dolore ma si ferma a quota 94 yards totali. Le due marcature le realizzano il RB Chris Polk su corsa e il WR Jeff Maehl su un lancio di Nick Foles a partita ampiamente chiusa. Difesa troppo ballerina, Manning fa quello che vuole trovando sempre un bersaglio libero; sarà necessario trovare delle secondarie di livello se si vuole continuare la crescita.

Dallas 21 at San Diego 30

I Chargers raccolgono un importante successo giocando un secondo tempo davvero solido dove Dallas paga il fatto di non essere rientrata in campo. Buona prova ancora di Philp Rivers con 401 yards, 3 td e un intercetto di Sean Lee riportato in end zone; Antonio Gates semina il panico ricevendo 10 palloni e 136 yards più una marcatura, al resto ci pensa Danny Woodhead che corre 32 yards e ne riceve 54 con due importantissimi td. Bene il rookie WR Keenan Allen con 80 yards mentre la difesa, seppure resista nell’ultimo quarto d’ora, ha ancora parecchio da mettere a posto.

Tony Romo lancia 244 yards e 2 td ad un incontenibile Dez Bryant, autore di entrambe le marcature e di 81 yards. DeMarco Murray corre 70 yards ma il potenziale offensivo a disposizione non si esprime al meglio contro una difesa comunque fragile, per cui nel secondo tempo vengono a mancare punti preziosi nonostante ci sia in difesa un Sean Lee da 15 placcaggi e un intercetto. Se Dallas non sfrutta gli scivoloni delle rivali, la corsa alla Nfc East non sarà mai chiusa.

Washington 24 at Oakland 14

Si sbloccano i Redskins cogliendo un’importante vittoria a Oakland. Non una prova esaltante dell’attacco ma concreta abbastanza per strappare la vittoria: Robert Grffin III lancia 227 yards e un td a Pierre Garcon, leader dei suoi con 59 yards ricevute, e il RB di riserva Roy Helu chiude i conti firmando un rush td personale. Però è ancora più importante il primo td del rookie CB David Amerson, che sul 3 a 14 per i Raiders, intercetta un pallone e lo riporta oltre la goal line.

Nei Raiders c’è Matt Flynn ed il suo esordio è sufficiente con un modesto 21 su 32, 227 yards, 1 td e appunto il pick subito da Amerson. Il TE Mychal Rivera riceve il passaggio vincente più il punt bloccato e ricoperto in touchdown dallo special team portano la squadra avanti di 14 punti, ma dopo i Redskins ritornano e non basta l’ottima prova del RB di riserva Rashad Jennings a tenere in piedi i suoi con 116 yards totali tra corse e ricezioni. Peccato l’infortunio di McFadden, fino a quel momento apparso in gran giornata con 5.9 di media a portata. I pellerossa abbandonano il fondo della classifica lasciando solo i rivali di New York.

NY Jets 13 at Tennessee 38

Vincono ancora e piacciono i Titans, ora sul record di 3-1. Destano preoccupazioni le condizioni di Jake Locker, pure ieri eccezionale con 149 yards e 3 td pass, uscito per un problema all’anca; le marcature sono di Dalanie Welker, Justin Hunter e due di Nate Washington che in 4 prese produce 104 yards. Bene pure Ryan Fitzpatrick quando deve sostituire Locker con 108 yards e un td in 3 completi, invece ancora male Chris Johnson, fermato a quota 21. Il CB Alterraun Verner guida la difesa intercettando un pallone e recuperando un fumble.

I Jets trovano un Geno Smith piuttosto impacciato che commette due intercetti e perde due fumble; oltre a questo ci sono 289 yards e un td lanciato a Jeff Cumberland ma solo quando la partita era ormai chiusa. Contenuto il running game con Bilan Powell fermato a 66 yards in 14 portate e la difesa, seppure contenga le corse in modo egregio, pecca troppo nelle retrovie subendo costantemente le iniziative degli avversari. Ora per i Titans la sfida interna con i Chiefs rappresenta un bel banco di prova per confermare il sorprendente inizio di stagione.

Arizona 13 at Tampa Bay 10

Cambia il quarterback ma non cambia il risultato: i Bucs continuano a perdere e la situazione comincia a irritare parecchio tifosi e società. Mike Glennon esordisce con 24 completi su 43 per 193 yards, un td e 2 intercetti; il td è di Mike Williams ma deve ancora instaurare un legame affidabile con i recivitori. Doug Martin corre 45 yards e la difesa contiene le corse avversarie a 56 yards oltre a mettere a segno due intercetti.

Nei Cardinals Carson Palmer lancia 248 yards, 1 td, 2 intercetti; la marcatura è di Larry Fitzgerald, autore di 68 yards, oltre a un Michael Floyd da 87 yards ed è decisivo il piede di Jay Feely che a un minuto dalla fine piazza il field goal vincente. L’MVP difensivo è Patrick Peterson, autore di due intercetti e di un egregio lavoro in copertura.

Post By Federico Vedovelli (538 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

2 thoughts on “NFL – Week 4 Results (2/2)

Commenta