redskins-broncos-football_pg_600Washington 21 at Denver 45

I Broncos tornano a vincere grazie a un’emozionante secondo tempo dove ribaltano uno svantaggio di 21 a 7 in favore dei Redskins, capaci sì di provocare turnovers con la difesa ma di concederne altrettanti con l’attacco.

Peyton Manning lancia tre insoliti intercetti, uno dei quali riportati in endzone da DeAngelo Hall, ma riesce lo stesso ad essere efficace con 4 touchdown e 354 yards che guidano i suoi alla rimonta. 

Demaryius Thomas, Joel Dreessen, Wes Welker realizzano una marcatura a testa e Knowshon Moreno continua un ottimo momento collezionando tra corse e ricezioni 133 yards con uno score personale. Prima segnatura anche per il rookie Montee Ball e alla fine  Dominique Rodgers-Cromartie chiude i conti con un intercetto riportato oltre la goal line.

Dignitosi i Redskins ma alla fine la superiorità offensiva è troppa per contenere il punteggio. Robert Griffin III lancia 132 yards, un touchdown e due intercetti per poi lasciare il campo a Kirk Cousins che subisce pure lui due intercetti.

Due sole note positive: le 93 yards in 17 portate e un touchdown di Alfred Morris e un’altra buona prova del rookie Jordan Reed, autore di 8 prese per 90 yards seppure l’unica marcatura aera arrivi dalle mani di Leonard Hankerson.

Green Bay 44 at Minnesota 31

Cadono ancora i Vikings seppure inizino con un kick off return td del rookie Cordarrelle Patterson, ma poi Mr. Aaron Rodgers sale in cattedra e guida i suoi ben assistito dal running game.

Rodgers completa 24 passaggi su 29, lancia 2 td e 285 yards mentre nel back field, Eddie Lacy e James Starks combinano per 151 yards e due score. Spettacolare Jordy Nelson con entrambi i touchdown ricevuti oltre a 123 yards in 7 ricezioni. I Packers pareggiano il record con Chicago e sempre con una partita in meno.

Minnesota torna ad affidarsi a Christian Ponder il quale lancia 145 yards senza colpo ferire. A tenere accesa la partita fino alla fine del primo tempo il running game con Adrian Peterson, Toby Gerhart e lo stesso Ponder a segno tutti con una marcatura. Peccato che la superiorità offensiva dei Packers sia schiacciante e blocchi il record dei Vikings sul 1-6 e l’ultima posizione nella Nfc North.

NY Jets 9 at Cincinnati 49

I Jets deludono parecchio uscendo suonati nonostante un buon momento di forma, seppure pure i Bengals stiano bene in questo momento e la prova di ieri notte ne è stata la prova. Andy Dalton lancia 325 yards e 5 touchdown con la macchiolina di un intercetto dell’end Wilkerson. 

Marvin Jones riceve 8 palloni, 122 yards e la bellezza di 4 td, AJ Green ne produce 115 e Jermaine Gresham realizza l’ultima marcatura. Il back field produce 79 yards e la difesa piazza due intercetti entrambi riportati in end zone da Chris Crocker e Adm Jones.

Gli unici punti per i Jets arrivano dal kicker Nick Folk, poi è una sofferenza unica. Geno Smith lancia 159 yards e appunto i due pick subiti, dalla confusione del back field arrivano 93 yards e David Nelson si fa notare con 80 inutili yards. Difesa allo sbando, sempre in ritardo e in confusione. Per fortuna che oggi è un nuovo giorno.

Atlanta 13 at Arizona 27

Buona prova dei Cardinals che affondano dei Falcons senza idee, dietro a sorpresa pure dei Panthers e falcidiati dalle assenze. Ottima prova del rookie RB Andre Ellington, che corre 154 yards e un td in 15 portate mentre Carson Palmer completa un sufficiente 13 su 18 producendo 172 yards e due touchdown. Le marcature su ricezione sono di Larry Fitzgerald e Michael Floyd. Spettacolare la prova della difesa: intercetta quattro volte Ryan e piazza 3 sacks dimostrandosi una delle più ostiche tra la Lega.

Matt Ryan lancia 61 volte completandone solo 34 con 301 yards e un solo td firmato da Drew Davis. Steven Jackson rientra e corre in 11 portate sole 6 yards e Harry Douglas continua a cercare di non far rimpiangere White e Jones ricevendo 12 palloni per 121 yards ma poco serve perché Arizona domina dall’inizio alla fine.

Pittsburgh 18 at Oakland 21

Partita divertente ad Oakland: i Raiders dominano il primo tempo, gli Steelers fanno lo stesso nel secondo ma non riescono a capovolgere il risultato. Terrelle Pryor inizia con un rush td da 93 yards però finisce con sole 88 yards lanciate e due intercetti subiti; importantissimi i due rush td di Darren McFadden, poi si ringrazia la difesa che piazza due intercetti e limita l’attacco avversario quando le cose hanno cominciato a mettersi in mano.

Ben Roethlisberger, autore di 275 yards, un td e due pick subiti, e i suoi Steelers escono sconfitti e ritornano ad affiorare molti problemi: si salva Emmanuel Sanders con 88 yards e una marcatura, così come Le’Veon Bell, capace di correre un rush td per salvare una disastrosa partita. Il 2-5 di Pittsburgh testimonia tutti i problemi, Oakland alterna troppo cose buone a cose pessime.

 

Post By Federico Vedovelli (538 Posts)

Student, rugby referee, Carolina Panthers, NCAA Football, NBA, Radio Play.it. Affascinato da Twitter: CamFederico

Connect

2 thoughts on “NFL – Week 8 Results (2/2)

  1. Occhio ai Packers, se continuano a correre così e gli torna disponibile qualche infortunato eccellente…

Commenta