NHL

NHL Offseason 2015: previsioni nella povertà

Come molti di voi avranno già avuto modo di vedere, la offseason di questa stagione nella National Hockey League non lascia troppo spazio all’ottimismo per quanto riguarda i Free Agent. La classe del 2015 infatti si manifesta come una delle più povere mai viste, stracolma di giocatori sul viale del tramonto, priva di vere e

Continua a leggere

Leggende NHL

Be a Legend: Martin Brodeur

Il suo nome è Martin, il suo cognome è Brodeur, ma per tutti è chiaramente una LEGGENDA.   Come si può vedere dalla foto, Martin nasce GOALIE, crescerà GOALIE e diventerà il miglior GOALIE di tutti i tempi nella NHL, detenendo numerosi record che ora vi andremo ad esporre, ma andiamo con ordine… Venne al

Continua a leggere

NHL

NHL: la situazione ad Est

Pochi giorni fa abbiamo pubblicato un’ampio riepilogo di ciò che sta accadendo ad ovest, ora dunque ci sembrava opportuno dare delle valutazioni sulle 16 squadre che si stanno dando battaglia nella zona dell’Atlantico! LA SORPRESA Vediamo un po, quanti di voi ad inizio stagione avrebbero pronosticato i New York Islanders così in alto a questo

Continua a leggere

NHL

Orecchioni e campioni in Nhl: Metropolitan Division

Il duello della Metropolitan Division è tra i Penguins e gli Islanders, orecchioni permettendo. E’ anche la division di chi merita già menzioni d’onore per il trofeo quale miglior giocatore in Nhl, Nash, Voracek, Crosby e Tavares già si scaldano. Lassù in vetta: Crosby e Tavares (44-42 punti) Pittsburgh avanti di due punti in classifica

Continua a leggere

NHL

NHL previews: Metropolitan Division

Manca davvero poco all’inizio della nuova stagione e siamo arrivati ad esaminare appena in tempo la Metropolitan Division. Quella di Crosby e Ovechkin tanto per intenderci…ma non solo. 8. Carolina Hurricanes La stagione degli Hurricanes non poteva cominciare peggio con l’infortunio a Jordan Staal che lo terrà fuori per almeno 3 mesi. Al suo posto come

Continua a leggere

News NHL News

NHL – Hots & Nots of the week

HOTS Steven Stamkos (TBL) A punti da 8 gare consecutive (9 goal e 4 assist) ha portato Tampa al comando della Atlantic Division. Sniper. Novembre perfetto per i Bolts con 4W in altrettanti incontri. L’attacco ha sempre girato, a fare la differenza in questo periodo è Ben Bishop tra i pali, che in odore di

Continua a leggere

NHL

NHL Preview 2013-14: Philadelphia, New Jersey, NY Rangers, NY Islanders

Tutti i viaggi arrivano alla fine, e il nostro si conclude dall’altra parte del continente, affacciandoci sull’oceano opposto a quello da cui siamo partiti. Pronti a imbarcarci su qualche transatlantico per arrivare a Cividale in tempo per far pulire al Sabba (che viaggerá nella stiva) gli studi per l’inizio della prossima stagione radiofonica. Dedichiamoci quindi

Continua a leggere

News NHL News

NHL – NJ Devils sotto shock: Ilya Kovalchuk annuncia il ritiro!

NHL: APR 14 Eastern Conference Quarter-Final - Flyers at Devils - Game 1E’ la notizia del giorno, forse la notizia dell’estate: Ilya Kovalchuk ha annunciato, dopo 11 anni e a soli 30 anni, il ritiro dalla NHL.

Attenzione, il fatto che si ritiri dalla NHL non significa che non giocherà più ad hockey, ma ora che i Devils hanno terminato il suo contratto, Ilya è diventato un FA ed è libero di firmarne uno nuovo per una squadra in KHL. A quanto pare l’intento di Kovalchuck è quello di tornare a giocare per lo SKA St. Petersburg, squadra nella quale ha militato durante il lockout della scorsa stagione.

“Questa decisione la sto pensando da molto tempo, da quando sono stato in Russia durante il lockout. Anche se sono tornato  la scorsa stagione, Lou era a conoscenza del mio desiderio di tornare a casa e stare vicino alla mia famiglia” ha detto Ilya. Difficile credergli. Difficile credere che sia una questione di famiglia visto che, a quanto pare, lo SKA lo renderà il giocatore di hockey più pagato di tutti i tempi con un contratto che potrebbe aggirarsi tra i 10 e 15 milioni l’anno!

Durante le sue 11 stagioni in NHL Kovalchuk è stato uno dei più prolifici attaccanti della Lega, mettendo a segno 417 goal e 399 assist per un totale di 816 punti in 816 partite (già, esattamente un punto di media a gara) giocando con le maglie degli Atlanta Thrashers e dei New Jersey Devils.

Storico è stato il suo passaggio da Atlanta a Newark prima della deadline del 2010. Finita la stagione i Devils gli hanno proposto un contratto di 17 anni per poter eludere il salary cup. La Lega ha bloccato poi l’operazione e NJ ha rivisto il contratto in 15 anni per 100 milioni. Poco è cambiato. Dopo solo 3 stagioni Ilya ha salutato tutti per raggiungere destinazioni decisamente più appetitose dal punto di vista finanziario. I Devils risparmiano 12 anni di contratto e l’esorbitante cifra di 77 milioni di dollari.

I Devils hanno così perso un’altro giocatore chiave (oltre alla first pick del prossimo entry draft) e ad Atlanta non si gioca più sul ghiaccio. Alla fine il vero vincitore è lui: Ilya Kovalchuk: lo sceicco dell’hockey.

 

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter e su Facebook

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Continua a leggere

News NHL News

NHL – Alfredsson a Detroit, Lecavalier a Phila, Iginla a Boston

Pronti via! Boom! E’ appena finito il Draft NHL 2013, ci sono ancora nell’aria i giudizi e le recensioni sui prospetti pescati al primo turno ed è già tempo di Free Agency! E’ partito alla grande il mercato FA 2013 con subito i nomi grossi che hanno trovato casa. Movimenti che hanno fatto piangere non

Continua a leggere

News NHL News

NHL – The heat is on

jamie-bennOrmai mancano meno di una decina di partite a ogni squadra per arrivare alla fine della regular season, e l’atmosfera si sta scaldando.
Se Pittsburgh e Chicago da una settimana sono sicuri dell’accesso ai playoffs, e nonostante questo continuano a macinare vittorie, altre due squadre si sono assicurate il posto tra le prime otto di entrambe le Conferences.

Grazie ai risultati degli ultimi giorni, infatti, Montreal e Anaheim hanno coronato la loro stagione con l’accesso alla post season, accesso che soprattutto per i Ducks é ampiamente meritato. Una squadra su cui nessuno avrebbe scommesso a inizio campionato, visto che alla fine “son sempre quelli”, ma che forse in questa miscela di giocatori ha trovato la giusta alchimia per ottenere questi risultati.

Mai come quest’anno peró la lotta per gli ultimi posti disponibili si fa interessante. A Est viene da pensare che New Jersey abbia gettato la spugna. Se una settimana fa avrebbe ancora potuto farcela, se si fosse rimboccata le maniche, adesso la brutta striscia di nove sconfitte é indizio di ferie anticipate. Una curiosità: la striscia di 9L consecutive è iniziata nel momento stesso in cui Martin Brodeur ha portato il record assoluto di vittorie in NHL alla strabiliante cifra di 666. Per le strade di Newark si parla già della The Curse of Brodeur.

L’ottima Washington, forte delle sette vittorie di fila, ha praticamente tolto la speranza a Winnipeg per un primo posto di division, ma gli Islanders e i Rangers stanno arrancando, quindi settimo e ottavo posto non sono per niente blindati.

A Ovest buona settimana per Dallas, che ha alzato la testa nonostante una trade deadline che li ha privata di parecchi giocatori chiave, e con le cinque vittorie consecutive insidia Detroit che invece arranca. Peró anche Minnesota non brilla, e quindi anche sulla costa del Pacifico ci sono cinque squadre a contendersi due posti.

Il 27 aprile, ultima giornata di campionato, si avvicina, e niente, o meglio poco, e’ scolpito nella roccia. Al ghiaccio l’ardua sentenza.

Continua a seguire Hockey Night in Cividale su Twitter, su Facebook e da oggi anche su Flipboard.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Continua a leggere

NHL

Podcast: Hockey Night in Cividale #25

Siamo quasi alla fine della Regular Season, i giochi si stanno per compiere e Hockey Night in Cividale non può non tirasi indietro dal dare le proprie previsioni sulla  griglia playoff NHL 2013. In questa puntata Vic, Kach e il Sabba (forse) fanno un bel po’ di salotto insieme a Jovo, ospite sempre gradito (soprattutto dalle fans della trasmissione), discutendo sulla trade deadline da

Continua a leggere